Sesso in auto a Udine, la mappa della "camporella"

La guida delle zone della città e dei suoi dintorni più gettonate per incontri hot in parcheggi poco frequentati e lontani da occhi indiscreti

Parcheggi, piazze, vie anonime: sembra che l'Italia brulichi di posti all’aperto per incontrarsi a scopo sessuale, e Udine e il Friuli paiono non essere da meno. Il fenomeno, storicamente nominato “camporella”, fa talmente presa che i riflessi sul web sono inevitabili, con parecchi portali del settore che indicano i posti più favorevoli per il così detto “carsex”. 

Quello che meraviglia però è che la maggior parte dei consigli sono riferiti non tanto a posti sicuri dove appartarsi con il proprio partner - ci sono anche quelli - ma a dove cercare qualcun altro, e questo per ogni genere di tendenza sessuale, senza distinzioni. Incrociando i dati che si possono trovare sui vari siti abbiamo elaborato una piccola “mappa della camporella” a Udine e dintorni, laddove il “battuage” - l'attività sessuale promiscua esercitata all'aperto - trova numerosi adepti. 

LE REGOLE

In questo genere di incontri va tenuto presente che ci sono delle regole e degli accorgimenti da tenere bene in mente, allo scopo di evitare spiacevoli inconvenienti. 
- accertarsi che nel luogo in questione vi siano le categorie desiderate. A tal proposito i vari siti dedicati hanno una sezioni sempre aggiornate in merito, sia sulla frequentazione che sull’orario
- i segnali per riconoscersi: abbaglianti puntati (un numero che oscilla da 3 a 5) e quattro frecce accese (sono quelle più gettonate per la maggiore visibilità) sono i metodi standard. Alcune persone poi mettono dei lustrini rossi o neri allo specchietto lato guida. 

I POSTI

Campoformido. La zona è ai margini della strada provinciale 89, che collega la frazione di Basaldella con il capoluogo. Si svolta a sinistra - all'altezza del cartello per la pista di aeromodelli Arizona 2001 -. Si prosegue poi fino alla discarica chiusa.

Pradamano. Uscendo da Udine e andando da via Buttrio verso il centro ai confini con il capoluogo subito dopo il cartello che annuncia la fine del Comune di Udine si gira a destra, andando verso la ferrovia per poi prendere la strada che la costeggia. 

Zona Parco del Cormor. Il posto è molto conosciuto e frequentato, ma ci sono anche degli angoli per appartarsi, in particolare nei boschetti vicino al canale Ledra, accanto alla zona dell’ex cotonificio. 

Zona torrente Torre. Sulla strada statale 54, che da Udine porta a Cividale, appena fuori dalla città si incontra il torrente Torre. Sia prima che dopo il ponte si può costeggiare il greto del corso d’acqua percorrendo delle stradine molto frequentate. 

Parcheggio stadio e Fiera. Le due zone sono molto note. Di sera e nei fine settimana c'è parecchio movimento, e anche gli osservatori meno attenti possono rendersene facilmente conto costeggiando le location in automobile. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quali patenti servono per guidare le macchine agricole?

  • Tira un pugno in faccia ad una donna incinta e fugge, sconcertante episodio a Friuli Doc

  • I migliori ristoranti dove mangiare pesce a Udine secondo TripAdvisor

  • Violento schianto in A34, muore bimba di quattro mesi

  • Danni alla "Tod's" dei Della Valle, processo in tribunale a Udine

  • Alla guida con un tasso d'alcol di 5 volte superiore al limite dopo un'allegra domenica a Friuli Doc, fermato

Torna su
UdineToday è in caricamento