Sequestrati 40 mila pacchetti di sigarette per 8 quintali di 'bionde'

L'operazione, messa a segno dalla Guardia di Finanza di Trieste, ha colpito un carico destinato con tutta probabilità a tutto il Friuli Venezia Giulia

I militari del Nucleo di Polizia Tributaria di Trieste sono riusciti ad intercettare un autocarro adibito al trasporto di animali (con all’interno dei cavalli da corsa),  numerose intercapedini presenti ha consentito di rinvenire e sottoporre a sequestro quasi 40.000 pacchetti di sigarette di varie marche per un peso complessivo pari a quasi 8 quintali.

L'autista del mezzo, un cittadino ucraino di 40 anni, è stato tratto in arresto dai finanzieri in flagranza di reato e posto a disposizione dell'autorità giudiziaria. Anche questa volta il centro nevralgico del preliminare stoccaggio dei tabacchi lavorati introdotti in Italia dai valichi della provincia di Trieste risulterebbe fissato nell’Europa orientale. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I Paesi dell’est, infatti, possono ancora scontare l’utilità di un basso costo locale delle sigarette (un singolo pacchetto costa al fumatore circa 1,20 euro), la facilità di approvvigionamento, e le agevoli possibilità di trasferimento e stoccaggio afferenti ingenti quantitativi di provenienza illecita. La Guardia di Finanza è del parere che la merce sequestrata fosse destinata alla rete di distribuzione del Friuli Venezia Giulia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prova la moto da cross in cortile e perde la vita

  • Un malore improvviso la stronca a 31 anni, muore giovane mamma

  • Nuovo test per il coronavirus: la scoperta all'ospedale di Udine

  • Le fabbriche riaprono in deroga e i sindacati insorgono: proclamato lo stato di agitazione

  • Parcheggia davanti al suo locale per caricare la merce per le consegne ma viene multata

  • Fingono di pagare la piscina ma incassano davvero il resto, denunciate per truffa

Torna su
UdineToday è in caricamento