Area costiera usata come discarica: sequestrati 500 metri quadrati di terreno

Una zona del monfalconese, asservita ad un operatore della provincia di Udine, è risultata totalmente invasa da rifiuti e materiali di scarto industriale

Rifiuti di ogni tipo e materiali di scarto industriale su 500 metri quadrati di costa nel monfalconese: così un operatore della provincia udinese sfruttava un terreno come discarica. L'Ufficio Locale Marittimo di Lignano Sabbiadoro della Guardia Costiera, nell'ambito dell'attività di contrasto all’inquinamento ambientale, ha però scoperto tutto e posto sotto sequestro l'area.

I fatti

Nell’ambito di una operazione di controllo sulla filiera ambientale, i militari della Guardia Costiera di Lignano, guidati dal Maresciallo Raimondo Porcelli, hanno scoperto un'area a terra utilizzata impropriamente come discarica di rifiuti. La zona, asservita ad un importante operatore della provincia di Udine, è risultata totalmente invasa da rifiuti e materiali di scarto industriale. È quindi seguito il sequestro penale di oltre 500 metri quadrati e il deferimento, alla Autorità Giudiziaria di Udine, dell’imprenditore e degli amministratori della società, cui spetterà l’onere di porre in pristino le aree deturpate.
IMG-20191121-WA0000-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oltre a Taylor c'è di più! Il piccolo esercito di influencer made in Friuli

  • Michelle Hunziker festeggia il compleanno in Carnia con grappa, polenta e speck di Sauris

  • Nota artigiana udinese scompare da casa: l'appello del fratello

  • Martignacco, sequestrati 100 chili di pesce al ristorante

  • Due fotografi friulani tra i migliori al mondo nell'immortalare i matrimoni

  • Incidente a Premariacco, morta una 26enne carnica

Torna su
UdineToday è in caricamento