Concerto di Salmo, si cercano le impronte sulla bomboletta spray

Ascoltato ieri un testimone che ha fornito l'identikit del responsabile che è stato diramato in tutto il Paese

Si continua a cercare il responsabile che lunedì sera alla Beach Arena di Lignano Sabbiadoro ha spruzzato dello spray urticante durante il concerto di Salmo.

La Squadra Mobile della Questura di Udine ha identificato la bomboletta che conteneva la sostanza repellente che è stata sequestrata e che, nelle prossime ore, verrà sottoposta a delle perizie scientifiche che potrebbero permettere di rilevare l'impronta digitale del responsabile.

Un passaggio che, se trovasse riscontro nei database delle forze dell'ordine, potrebbe aiutare gli agenti della Polizia a risalire al colpevole. Inoltre sta continuando il lavoro di raccolta di immagini dei fatti avvenuti lunedì sera: la speranza è che qualcuno possa aver immortalato il momento in cui il ladro ha strappato la collanina al collo di un ragazzo per poi spruzzargli lo spray in faccia, rischiando di trasformare un monento di festa in tragedia.

Dalla Procura

La Procura di Udine ha aperto una inchiesta a carico di ignoti per l'ipotesi di reato di rapina dopo quanto accaduto lunedì sera. Lo conferma il Procuratore capo Antonio De Nicolo che, ricevuta l'informativa di reato da parte della Polizia, ha fascicolo al pm di turno, Elena Torresin.

La Procura disporrà accertamenti sulla bottiglietta di spray urticante camuffata da deodorante sequestrata dagli agenti sul posto durante le operazioni di deflusso. Oltre al tipo di sostanza urticante utilizzata, si cercheranno impronte digitali o tracce di dna utili a risalire all'autore del gesto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oltre a Taylor c'è di più! Il piccolo esercito di influencer made in Friuli

  • Michelle Hunziker festeggia il compleanno in Carnia con grappa, polenta e speck di Sauris

  • Taylor Mega fa il dito medio alla Polizia, cacciata in diretta da Canale 5

  • Nota artigiana udinese scompare da casa: l'appello del fratello

  • Martignacco, sequestrati 100 chili di pesce al ristorante

  • Decine di chili di pesce e carne scaduti al ristorante e serviti ai clienti

Torna su
UdineToday è in caricamento