Ritrovata a pezzi la moto di Luca Tommasini

Trovata in un campo di Pavia di Udine metà della refurtiva sottratta alla ditta 666Carbon ad inizio agosto. Il 5 settembre sarà organizzata una raccolta fondi per pagare i pezzi mancanti e poter partecipare all'ultima tappa della Dunlop Cup prevista nell'autodromo di Vallelunga

È stata miracolosamente trovata la Triumph Daytona 675, la motocicletta da corsa del friulano Luca Tommasini, terzo in classifica nel campionato della Dunlop Cup.

Il ritrovamento

E' stata rinvenuta in un campo di Pavia di Udine, a 150 metri in linea d'aria (500 percorrendo la strada) dal capannone della 666Carbon, ditta nella quale lavora lo stesso motociclista e che si occupa di commercializzare prodotti in carbonio. A trovarla un agricoltore che ha notato in un campo degli pneumatici spuntare da un cespuglio. Il contadino, temendo si trattasse di materiale gettato da incivili, ha allertato i carabinieri della stazione di Pavia di Udine che al loro arrivo hanno trovato la sorpresa. Si trattava, infatti, di parte della refurtiva sottratta verso il 5 agosto dalla stessa ditta, e che era tutta sparpagliata per diversi metri in mezzo ad un campo della periferia di Pavia. Fra gli oggetti recuperati, oltre alla sua tuta, anche la Triumph 675 di Luca, ritrovata smontata e priva di alcuni pezzi, come la coda del motore, il tubo di scarico, gli ammortizzatori e il cruscotto. 

L'obiettivo

“Secondo me dovevano tornare per concludere il lavoro – ci ha spiegato Tommasini - ma mi considero comunque fortunato. Il valore effettivo della Triumph si aggirava intorno ai 15mila euro se si considerano anche i pezzi  fuori mercato che avevo montato, ma almeno sono rimaste le cose più importanti, la carcassa con motore e forcella. Questo weekend ovviamente non potrò partecipare alla gara del Mugello, la penultima della Dunlop Cup - conclude un po' rammaricato -, ma il mio scopo ora è riassemblare la moto e tornare in pista per quella del 17 settembre a Vallelunga”  

Proprio per questo motivo Luca ha organizzato martedì 5 settembre una cena con raccolta fondi Ai vecchi parrocchiani di via Aquileia a Udine. La speranza è di utilizzare il ricavato per pagare i pezzi mancanti da rimontare al più presto per la tappa fissata all'autodromo di Campagnano di Roma. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta nelle acque gelide del canale per salvare il suo labrador, è la compagna di mister Gotti

  • Scuole chiuse, niente eventi sportivi, musei e messe per una settimana: Friuli pronto a fermarsi completamente

  • Coronavirus, altri 10 casi sospetti in Fvg. L'appello della Regione, se temete il contagio chiamate il 112

  • Pagati per stare a letto 60 giorni a pochi chilometri dal Friuli, si cercano volontari

  • La scommessa di Alessandro: un'osteria nel cuore di Udine dove bere meno e meglio

  • Coronavirus, tutto quello che chiude fino al primo marzo

Torna su
UdineToday è in caricamento