Maxi rissa al Civiform: "Intervenga il Ministero dell'Interno per militarizzare la struttura"

Lo sostiene il deputato cividalese Roberto Novelli (Forza Italia)

"Garantire una presenza continua delle forze dell'ordine al Civiform, accertare identità ed età dei sedicenti minori che vi sono ospitati e allontanare chi non ha titolo a stare lì. La situazione non è più sostenibile né per i cividalesi né per l'amministrazione comunale che peraltro aspetta dal Governo i fondi relativi al quarto trimestre del 2017 per l'accoglienza dei minori non accompagnati”. Queste le richieste al ministero dell'Interno del deputato di Forza Italia Roberto Novelli, all'indomani della rissa che ha coinvolto un'ottantina di giovani ospiti del Civiform. 

I dubbi

"Quanto accaduto ieri non è che la naturale conseguenza di una situazione che necessita di interventi drastici e immediati. Se nella struttura ci sono armi e droghe è necessario che la si militarizzi, con un controllo continuo da parte delle forze dell'ordine. E' necessario inoltre che si accerti la reale età dei giovani ospiti del Civiform, perché c'è più di un dubbio che siano tutti minorenni. E inoltre dubbi non ci sono sul fatto che moltissimi di loro provengono da paesi europei in cui non vi sono guerre o carestie: non possiamo più accettare di esser presi in giro da chi approfitta della nostra accoglienza per venir qui a delinquere. A maggior ragione se poi le spese per il loro mantenimento vanno a gravare sulle casse comunali perché il ministero ha finito i fondi nazionali. Ognuno si assuma le sue responsabilità, è finito il tempo del buonismo", conclude Novelli.


 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quali patenti servono per guidare le macchine agricole?

  • Tira un pugno in faccia ad una donna incinta e fugge, sconcertante episodio a Friuli Doc

  • I migliori ristoranti dove mangiare pesce a Udine secondo TripAdvisor

  • Violento schianto in A34, muore bimba di quattro mesi

  • Danni alla "Tod's" dei Della Valle, processo in tribunale a Udine

  • Alla guida con un tasso d'alcol di 5 volte superiore al limite dopo un'allegra domenica a Friuli Doc, fermato

Torna su
UdineToday è in caricamento