Rifiuta l'etilometro dei carabinieri e prende a calci la loro automobile

Un 30enne di origine albanese non ha gradito lo stop intimato dagli uomini dell'Arma e ha ben pensato di proseguire la sua corsa fino a casa. Una volta raggiunto dai militari ha dimostrato vivamente di non gradirne le richieste

Ha ignorato l'alt dei carabinieri all'altezza di Campoformido e si è diretto verso casa sua, distante poche centinaia di metri. Lì i militari dell'Arma, che volevano sottoporre l'uomo al test dell'etilometro, lo hanno bloccato per chiedergli i documenti, ma in risposta hanno ricevuto solo spintoni e strattoni.

Una volta immobilizzato e fatto accomodare nella volante il 30enne di origine albanese A.P. ha preso a calci la maniglia della portiera posteriore, danneggiandola.

E' stato così arrestato e condotto presso la propria abitazione.

 

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Piangevano tutti». L'incredulità e la tristezza dei dipendenti della Safilo

  • Stesa a terra in strada, si pensa a un incidente ma in realtà è un'ubriaca inseguita dal marito

  • Chiude la Safilo di Martignacco, 250 persone senza lavoro

  • Entra in bar e punta il fucile contro un cliente per un commento di troppo

  • Riapre il Liberty: nel locale di viale Ledra rivivranno le anime del PiGreco e del Wellington

  • Una stupefacente immagine del Friuli su "Le foto che hanno segnato un'epoca"

Torna su
UdineToday è in caricamento