FOTONOTIZIA: A Remanzacco una scultura -panchina contro la violenza sulle donne

Un elemento urbano di comunicazione sociale contro la violenza sulle donne. Un mezzo attraverso il quale denunciare le infinite forme di abuso nella società. Un luogo di condivisione e al tempo stesso di espressione e contestazione. È “Il coraggio di uscire dal silenzio”, la nuova creazione firmata Atelier Borella, una scultura-panchina voluta e commissionata dal Comune di Remanzacco  per la propria comunità e non solo, che è stata inaugurata sabato 24 novembre, alla vigilia della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

Da anni, infatti, l’Amministrazione Comunale di Remanzacco, in collaborazione con la Commissione Pari Opportunità, organizza eventi per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle tematiche di genere e quest’anno, in occasione della ricorrenza del 25 novembre, ha deciso di realizzare un progetto che si protraesse nel tempo, “per quell’opera artistica che è la donna”, come ha specificato il sindaco Daniela Briz.  “Con questa installazione desideriamo che ogni giorno ci si ricordi del rispetto dovuto alle donne. È fondamentale che questo concetto si instilli nelle coscienze dei giovani, futuri compagni e mariti. Abbiamo volutamente collocato la panchina davanti alla sede municipale per sottolineare il ruolo delle istituzioni in questa missione sociale e ci auguriamo che il progetto sia mutuato da altre amministrazioni, capaci di coglierne il valore simbolico accanto alla piacevolezza estetica.” 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Piangevano tutti». L'incredulità e la tristezza dei dipendenti della Safilo

  • Stesa a terra in strada, si pensa a un incidente ma in realtà è un'ubriaca inseguita dal marito

  • Chiude la Safilo di Martignacco, 250 persone senza lavoro

  • Entra in bar e punta il fucile contro un cliente per un commento di troppo

  • Riapre il Liberty: nel locale di viale Ledra rivivranno le anime del PiGreco e del Wellington

  • Scritta ingiuriosa prima della partita, operai all'opera per eliminarla

Torna su
UdineToday è in caricamento