Dalla Regione Fvg oltre 7 mln per rafforzare la riorganizzazione del sistema sanitario

Siglato l'accordo per le nuove stabilizzazioni in sanità

La Regione, rappresentata dall'assessore alla Salute, Maria Sandra Telesca, e i sindacati rappresentativi delle aree contrattuali di riferimento hanno sottoscritto gli accordi che danno il via alle procedure di stabilizzazione sia per i dirigenti medici e veterinari, sia per la dirigenza sanitaria, professionale, tecnica e amministrativa (Spta) operanti nel Servizio sanitario regionale (Ssr), sulla base di quanto previsto dal decreto Madia (articolo 20 del decreto legislativo 75 del 2017).  Le risorse verranno utilizzate in via prioritaria per sostenere processi di riorganizzazione aziendale, percorsi di riabilitazione, interventi socio-sanitari, progettualità per le malattie cardiovascolari ed anche per incrementare la qualità delle cure e contenere i tempi di attesa.

Per la dirigenza medica e veterinaria per il 2018 la Regione mette a disposizione 6.131.409,16 euro che saranno suddivisi tra: 

  • l'Azienda sanitaria universitaria integrata di Trieste (1.184.546,51 euro)
  • l'Azienda per l'assistenza sanitaria n. 2 Isontina -Bassa Friulana (1.024.970,30 euro)
  • l'Azienda per l'assistenza Sanitaria n. 3 Alto Friuli - Collinare - Medio Friuli (601.479,58 euro)
  • l'Azienda sanitaria universitaria integrata di Udine (1.657.137,61 euro)
  • l'Azienda per l'assistenza sanitaria n. 5 Friuli Occidentale (1.164.088,03 euro)
  • l'Irccs Burlo Garofolo (276.189,60 euro)
  • il Cro di Aviano (214.814,13 euro)
  • l'Ente gestione accentrata servizi (8.183,40 euro).

Per i dirigenti Spta la Regione mette inoltre a disposizione 1.119.327,11 euro suddivisi tra:

  • Azienda sanitaria universitaria integrata di Trieste (248.518,45 euro)
  • Azienda per l'assistenza sanitaria n. 2 Isontina -Bassa Friulana (163.028,10 euro)
  • Azienda per l'assistenza sanitaria n. 3 Alto Friuli - Collinare - Medio Friuli (99.407,38 euro)
  • Azienda sanitaria universitaria integrata di Udine (250.506,60 euro)
  • Azienda per l'assistenza Sanitaria n. 5 Friuli Occidentale (165.016,25 euro)
  • Burlo Garofolo di Trieste (55.668,13 euro)
  • Cro di Aviano (87.478,50 euro)
  • Ente gestione accentrata servizi (49.703,69 euro). 

Telesca ha evidenziato che "con questi accordi prosegue l'azione avviata dalla Regione per favorire le stabilizzazioni nel comparto sanitario. Attraverso questa procedura da un lato si danno garanzie al personale operante in Friuli Venezia Giulia, dall'altro si rafforza la sanità regionale che potrà contare su una maggiore strutturazione con ricadute positive per l'utenza". Nel corso dell'incontro, svoltosi ieri a Udine, l'amministrazione regionale e le rappresentanze sindacali hanno inoltre sottoscritto l'intesa sulle risorse finanziarie aggiuntive per entrambi gli ambiti. L'assessore ha spiegato che "la Regione, come per l'anno passato, ha voluto sostenere la riorganizzazione del sistema sanitario del Friuli Venezia Giulia incrementando i fondi aziendali di risultato, favorendo così lo sviluppo di progettualità in grado generare valore aggiunto per il sistema sanitario regionale".

Caos al Pronto Soccorso, circa 24 ore prima di essere ricoverato

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stesa a terra in strada, si pensa a un incidente ma in realtà è un'ubriaca inseguita dal marito

  • Chiude la Safilo di Martignacco, 250 persone senza lavoro

  • «Piangevano tutti». L'incredulità e la tristezza dei dipendenti della Safilo

  • A 24 anni apre il primo e unico negozio in regione di alimentazione naturale per cani

  • Riapre il Liberty: nel locale di viale Ledra rivivranno le anime del PiGreco e del Wellington

  • Entra in bar e punta il fucile contro un cliente per un commento di troppo

Torna su
UdineToday è in caricamento