Contributo casa alle coppie gay, l'ok della Regione

Dopo il ricorso al Tar Fvg da parte di due omosessuali pordenonesi che si erano visti negare il contributo per la prima casa, l'Amministrazione regionale è intervenuta in autotutela chiudendo la questione

Anche le coppie gay avranno il contributo regionale sulla prima casa. La Regione Friuli Venezia Giulia, infatti, è intervenuta in autotutela per evitare l’udienza di fronte al Tar Fvg dopo il ricorso presentato da una coppia omosessuale di Pordenone che aveva fatto ricorso insieme ad Arcigay contro il rifiuto del credito da parte di Mediocredito Fvg.

Lo ha reso noto l’avvocato Francesco Furlan, responsabile legale di Arcigay Friuli. nel 2012 l’allora presidente regionale Renzo Tondo si era schierato a favore della coppia chiedendo a Mediocredito un passo indietro sulla decisione. Con la giunta Serracchiani, la legge sull’edilizia regionale agevolata è cambiata mettendo sullo stesso piano le coppie omosessuali con quelle eterosessuali sposate. 

Di conseguenza, con l’intervento in autotutela da parte della Regione, la questione si chiude senza una causa di fronte ai giudici amministrativi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale a Tarcento, la vittima è un 39enne di Majano

  • Mestre, 24enne di Osoppo muore per sospetta overdose

  • A 24 anni apre il primo e unico negozio in regione di alimentazione naturale per cani

  • Stesa a terra in strada, si pensa a un incidente ma in realtà è un'ubriaca inseguita dal marito

  • Razzia di tonno in scatola, fugge dalla Lidl con un bottino di 90 scatolette

  • Riapre il Liberty: nel locale di viale Ledra rivivranno le anime del PiGreco e del Wellington

Torna su
UdineToday è in caricamento