Tentò di rapire una bambina a Udine, è stato prosciolto dalle accuse

Protagonista un cittadino rumeno, dichiarato incapace di intendere e di volere dal perito nominato dalla Procura della Repubblica del capoluogo friulano. L'accusa parlava di sequestro di persona, sottrazione di minore e lesioni

Il Tribunale di Udine

Non era capace di intendere e volere, il rumeno P. P., di 33 anni, che il 19 maggio 2011 sequestrò una bimba di 3 anni, strappandola dalle mani della nonna all'uscita di un parco in città, a Udine.

Preso atto della perizia psichiatrica a cui la Procura lo ha sottoposto, il gup del tribunale di Udine lo ha prosciolto dalle accuse di sequestro di persona, sottrazione di minore e lesioni nei confronti della nonna, colpita da un pugno quando aveva cercato di riprendersi la bambina, prima del provvidenziale intervento di alcuni passanti.

P.P., attualmente sottoposto alla misura di sicurezza della liberta' vigilata presso il servizio ospedaliero psichiatrico dell'azienda ospedaliero universitaria di Udine, e' guarito secondo lo psichiatra. Il gup ha pero' subordinato la revoca della misura alla condizione che un parente lo venga a prendere per fare ritorno in Romania.

(ANSA)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiude il Caffè dei Libri. Per i titolari è stato "un incubo crudele"

  • Locale da incubo invaso dai topi e dai loro escrementi

  • Il Malignani rischia la chiusura: scuola, Comune e sindacato uniti per evitarlo

  • Scomparso tra Sappada e Forni Avoltri, trovato il corpo nel letto del Piave

  • AAA Gestore di rifugio montano cercasi

  • Il guru della pasticceria contemporanea Biasetto ha aperto a Udine

Torna su
UdineToday è in caricamento