Intossicati da monossido a pochi metri dall'ospedale, l'allarme su Whatsapp li salva

Due giovani sono stati ricoverati dopo che nell'appartamento dove vivono – in via Santa Margherita – sono stati colpiti da esalazioni di gas tossico

Un 28enne e una 25enne sono stati ricoverati in ospedale in seguito a un'intossicazione da monossido di carbonio. I due risiedono in un appartamento al secondo piano di una palazzina in via Santa Margherita del Gruagno, a poche decine di metri dal "Santa Maria della Misericordia". 

L'allarme su Whatsapp

Un'amica della ragazza aveva ricevuto da quest'ultima un messaggio vocale trasmesso tramite whatsapp, con il quale comunicava di non sentirsi bene. L'amica, preoccupata, ha subito chiamato il 112 che a sua volta ha allertato i vigili del fuoco. La squadra giunta sul posto ha subito rilevato, mediante apposita apparecchiatura, la presenza all'interno dell'appartamento di una forte concentrazione di monossido di carbonio, in particolare nella cucina e nella camera da letto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il ricovero

I due giovani, che erano coscienti e che hanno essi stessi aperto la porta all'arrivo dei soccorritori, sono stati ricoverati per accertamenti. La ragazza successivamente e' stata trasportata all'ospedale di Cattinara di Trieste. Le cause che hanno determinato la formazione del pericoloso gas sono in corso di accertamento, ma sono senza dubbio riconducibili ad uno degli apparecchi alimentati a gas metano installati nel locale cucina. Gli apparecchi sono stati subito disattivati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Croazia apre anche ai turisti italiani: chiarita la posizione del Paese

  • L'Austria non apre all'Italia, Fedriga: "Distrutta qualsiasi regola europea"

  • Spiagge, nuova ordinanza in arrivo: ecco cosa deciderà

  • Apre un nuovo locale: la focacceria Mamm si amplia e inaugura un forno bistrot

  • Finestrini sfondati: "Le forze dell'ordine si occupino di quello per cui le paghiamo, non di multe ai locali"

  • Coronavirus: quattro contagi in più a Udine, dodici in tutta la regione

Torna su
UdineToday è in caricamento