Fibra ottica, operativa la nuova rete della Provincia di Udine

Tra i vantaggi del nuovo sistema, l’ottimizzazione del monitoraggio di scuole e sottopassi stradali

Nuovi collegamenti in fibra ottica che potenziano e ottimizzano la trasmissione e la condivisione dei dati tra palazzo Belgrado, sede centrale dell’Ente e gli uffici di via Liruti (servizio viabilità e trasporti) e via Prefettura (lavoro, Polizia Provinciale, servizi sociali, avvocature, turismo). Conclusa nei giorni scorsi la posa, il sistema è pienamente operativo da oggi. L’investimento è di circa 33 mila euro all’anno.

L’infrastruttura sostituisce la rete wifi ormai obsoleta (l’installazione risale al 2007), poco performante per le crescenti esigenze di operatività dell’Ente. Incluso nel pacchetto, anche un nuovo accesso a internet per tutte le sedi istituzionali. Dal punto di vista tecnico, la Provincia di Udine dispone di maggiore banda sia per la trasmissione dei dati tra gli uffici (si passa da 10 Mbps - Megabit al secondo - a 1000 Mbps), sia per il servizio internet (da 10 Mbps a 100 Mbps) che sostiene anche il traffico telefonico (sistema voip). “Per l’Ente si tratta di un ulteriore passo avanti dal punto di vista tecnologico/informatico – commenta l’assessore provinciale all’informatica Elisa Battaglia – che consente di velocizzare i processi e il flusso documentale risolvendo così le problematiche connesse al precedente sistema di trasmissione”.

L’investimento garantirà prestazioni notevolmente migliori a quelle precedenti con un incremento di spesa di soli 6 mila euro l’anno. Il servizio consentirà anche di ottimizzare l’attività di monitoraggio della centrale operativa dell’Ente dove confluiscono i collegamenti tra la Provincia e i sistemi di videosorveglianza installati nelle scuole superiori e nei sottopassi stradali. Nella gestione dei servizi di telefonia e connettività dati, grazie all’efficacia delle azioni intraprese, la Provincia di Udine negli anni ha ridotto drasticamente la spesa. Si passa dai 255 mila euro del 2009 ai 197 mila 523 del 2013 con una diminuzione del 12,2%. Un risultato più che positivo raggiunto con un potenziamento dei servizi e nonostante il doppio aumento dell’Iva dal 20 al 21 e poi al 22%.

Potrebbe interessarti

  • Contributi per la casa, ecco le nuove regole

  • Le piscine a Udine e dintorni: dove andare per rinfrescarsi in acqua

  • Come riconoscere l'allergia al nichel

  • Malga Montasio: tutto quello che c'è da sapere

I più letti della settimana

  • Scossa di terremoto in Friuli

  • Scossa di terremoto in Carnia, la terra trema ancora una volta

  • Rubano 3mila euro di birra e cibo alla sagra e si bevono quasi tutto, denunciati

  • Incidente stradale, il bilancio è di un morto e tre feriti

  • Contributi per la casa, ecco le nuove regole

  • Nuova forte scossa di terremoto nella notte in Carnia

Torna su
UdineToday è in caricamento