Protestano per il cibo inadeguato, richiedenti asilo snobbano il servizio di catering

Disposti a cucinare autonomamente pur di poter mangiare quanto richiesto dalla propria religione

Il cibo non è adeguato alle loro esigenze alimentari e religiose e così i richiedenti asilo ospiti a Tarvisio nell’ex caserma Meloni fanno sentire la propria voce.

Il confronto

All’interno dell’ex edificio militare ci sono una trentina di migranti che ieri hanno dato vita ad un'accesa discussione sull'argomento "cibo" con i responsabili della struttura. Il confronto è avvenuto esternamente ed è stato subito notato da alcuni automobilisti che, nel percorrere la strada statale 13, hanno visto un piccolo raggruppamento di persone, allertando immediatamente i carabinieri. 

Le motivazioni

Una dimostranza che avviene periodicamente e con cui i richiedenti asilo chiedono delle alternative al catering, poco sensibile alle loro necessità alimentari, dimostrandosi disponibili anche a cucinare i piatti in maniera autonoma. Una volta sul posto, i militari dell’Arma hanno riscontrato la presenza di alcuni richiedenti asilo lungo gli scalini esterni della struttura, ma nessun tafferuglio in corso.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo a terra in viale Volontari della Libertà

  • Accoltellamento in via Scrosoppi, ferita una ragazza dopo una lite

  • Schianto mortale nella Bassa, perde la vita un 26enne

  • È friulano il miglior tiramisù d'Europa

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

  • È ritornato il giustiziere delle piste ciclabili, avvistato oggi a rigare le auto parcheggiate

Torna su
UdineToday è in caricamento