L'Azienda Sanitaria dell'Alto e Medio Friuli apre tre bandi per il Servizio Civile

Dedicati ai ragazzi tra i 18 e i 28 anni, i progetti di Servizio Civile riguardano la comunicazione, l'animazione e attività di supporto

Nuove possibilità per i giovani che vogliono fare esperienza nell'ambito sanitario: l’Azienda per l’Assistenza Sanitaria n. 3 “Alto Friuli – Collinare – Medio Friuli” ha approvato per l’anno 2020 tre progetti di Servizio Civile.

Sarà data la possibilità a 14 giovani dai 18 ai 28 anni di svolgere attività presso diverse strutture aziendali per una durata di 12 mesi (25 ore settimanali) e al volontario spetterà un assegno di 433,80 euro mensili.

I progetti

I progetti approvati riguardano ambiti diversi e, in particolare, sono:
“PORTARE LA SALUTE PIU VICINA AL CITTADINO”, per attività di comunicazione e promozione sociale all’interno della S.O. Relazioni, Comunicazione e Fund Raising
“ACCOGLIENZA E ACCOMPAGNAMENTO NEI PERCORSI DI SALUTE”, per attività di supporto e informazione presso le sedi ospedaliere di Gemona e Tolmezzo
“MOVINSI INSIEME! CAMMINIAMO INSIEME!”, per attività di animazione e intrattenimento presso alcune sedi del Distretto “Carnia”

Tutte le info

Sul sito aziendale www.ass3.sanita.fvg.it è possibile leggere e scaricare i progetti nello specifico. Ogni candidato può presentare una domanda per un unico progetto e la scadenza del bando è fissata per il 10 ottobre 2019 alle ore 14.00. Gli aspiranti operatori volontari dovranno presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma Domande on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all'indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it esclusivamente con SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale.

Il Servizio Civile

L’AAS3 vanta un’esperienza pluriennale per quanto riguarda il Servizio Civile: è infatti dal 2007 che l’Azienda 3 presenta progetti e in questi 12 anni oltre 150 ragazzi hanno già usufruito di questa opportunità. Durante i 12 mesi, i volontari vengono affiancati a personale qualificato ed esperto che riesce a far vivere esperienze che permettono ai ragazzi di capire quale possa essere la propria strada e le
proprie aspirazioni nella carriera professionale; ad esempio, non è infrequente il caso di ragazzi che per la prima volta si avvicinano a percorsi assistenziali come quelli affrontati in case di riposo o nei CSRE (Centri Socio Riabilitativi Educativi) e che in seguito sfociano nell’iscrizione a corsi di infermieristica o simili.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per qualsiasi informazione è possibile telefonare al numero 0432 989406.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lei urina di fronte alla vetrina del ristorante all'ora dell'aperitivo, lui sfonda una porta

  • Il giovane udinese che vizia di lusso vintage Chiara Ferragni: la storia di Massimo

  • Via tutti gli ombrelloni dalla spiaggia libera a Lignano

  • Si sveglia per un malore, si accascia e muore, la vittima è un 55enne

  • Grave incidente nella Bassa, motociclista cade e s'incastra sotto il guardrail

  • Risse, gente nuda per strada, alcol e provocazioni: il pomeriggio in viale Leopardi

Torna su
UdineToday è in caricamento