Clandestini a piedi in autostrada: tra loro una famiglia con 4 bambini piccoli

Il gruppo, composto da 13 persone, è stato rintracciato lungo la A23, all'altezza del casello di Udine nord. Sono tutti quanti di nazionalità afghana

Prosegue il flusso di clandestini verso il Friuli. Ieri notte - attorno alle 4 - sono state fermate 13 persone, tutte di nazionalità afghana. Il gruppo è stato intercettato nei pressi del casello autostradale di Udine Nord, sulla A23. Alcuni automobilisti di passaggio hanno notato la cosa e avvertito la Polstrada di Amaro, che è intervenuta sul posto. Sembra che fossero in viaggio da mesi, e le loro precarie condizioni di salute testimoniano la durezza del percorso sopportato per arrivare fino all’estremo nord est d’Italia. Tra i fermati c’è anche un intero nucleo familiare: si tratta di padre, madre e quattro figli di 8, 12, 13 e 14 anni. Con tutta probabilità staranno uniti anche dopo le procedure di identificazione. 

Potrebbe interessarti

  • Contributi per la casa, ecco le nuove regole

  • Le piscine a Udine e dintorni: dove andare per rinfrescarsi in acqua

  • Come riconoscere l'allergia al nichel

  • Malga Montasio: tutto quello che c'è da sapere

I più letti della settimana

  • Scossa di terremoto in Friuli

  • Scossa di terremoto in Carnia, la terra trema ancora una volta

  • Rubano 3mila euro di birra e cibo alla sagra e si bevono quasi tutto, denunciati

  • Incidente stradale, il bilancio è di un morto e tre feriti

  • Contributi per la casa, ecco le nuove regole

  • Nuova forte scossa di terremoto nella notte in Carnia

Torna su
UdineToday è in caricamento