Il traffico di clandestini non si ferma: a Pasquetta bloccate 20 persone

Due distinte operazioni - una dei carabinieri della Compagna di Tolmezzo e l'altra della Polizia di frontiera di Tarvisio - hanno portato a identificare una ventina di clandestini. Manette per un passeur rumeno

Il traffico di clandestini non si è fermato nemmeno nel periodo di Pasqua sulla direttrice tra Austria e Italia. È così che nella giornata di lunedì - tra la notte e il pomeriggio - i carabinieri della Compagnia di Tolmezzo e gli uomini della Polizia di frontiera hanno bloccato una ventina di persone che si sono introdotte illegalmente in Italia. 

NELLA NOTTE. Alle 3 del mattino di lunedì la polizia di frontiera ha bloccato sul confine italo-austriaco un’auto - condotta da un cittadino romeno  - con a bordo 4 bengalesi, tutti maggiorenni. Il passeur è stato arrestato e condotto in carcere a Udine, mentre i 4 stranieri (già richiedenti asilo politico in Ungheria) sono stati invitati a presentarsi negli uffici della Questura di Udine per regolarizzare la loro posizione.

IL SECONDO BLOCCO. I militari dell’Arma hanno bloccato 16 clandestini: 8 afghani di cui 3 minorenni, e 8 pakistani. Sono stati intercettati a Cuccau, in parte sulla Pontebbana e in parte sul greto del fiume Fella. Sono stati denunciati a piede libero per ingresso irregolare sul territorio nazionale. I minori sono stati affidati a una struttura di accoglienza nel cividalese.

Potrebbe interessarti

  • Contributi per la casa, ecco le nuove regole

  • Le piscine a Udine e dintorni: dove andare per rinfrescarsi in acqua

  • Come riconoscere l'allergia al nichel

  • Malga Montasio: tutto quello che c'è da sapere

I più letti della settimana

  • Scossa di terremoto in Friuli

  • Scossa di terremoto in Carnia, la terra trema ancora una volta

  • Violenza sessuale su una bambina di 9 anni in un locale del Cividalese

  • Rubano 3mila euro di birra e cibo alla sagra e si bevono quasi tutto, denunciati

  • Auto a ruote all'aria per un brutto incidente

  • Contributi per la casa, ecco le nuove regole

Torna su
UdineToday è in caricamento