Presunti maltrattamenti alla figlia, liberi due genitori

Due anziani coniugi di Latisana erano stati accusati di avere alzato le mani nei confronti di una donna di 40 anni, facendola cadere a terra: il gip non ha convalidato l'arresto

Lo scorso venerdì erano stati accusati di avere picchiato la figlia dopo una lite. Ma il gip del Tribunale di Udine non ha convalidato l’arresto. Cade, così, l’imputazione per due genitori che avrebbero maltrattato la propria figlia, una donna di 40 anni.

A scatenare la lite la presa di alcuni documenti da parte della donna per una vicenda legata a motivi economici: il padre, nel tentativo di recuperarli, l’avrebbe fatta cadere a terra, strattonandola. La caduta, quindi, non sarebbe stata frutto di un’aggressione ma sarebbe stata provocata da una perdita di equilibrio.

In seguito all’episodio, avvenuto a Latisana, la donna si era recata al pronto soccorso per farsi medicare.
La stessa, come spiega il Messaggero Veneto, vorrebbe il riconoscimento per il contributo dato all’azienda agricola di famiglia. Il legale della donna non esclude nuove possibili azioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Piangevano tutti». L'incredulità e la tristezza dei dipendenti della Safilo

  • Stesa a terra in strada, si pensa a un incidente ma in realtà è un'ubriaca inseguita dal marito

  • Chiude la Safilo di Martignacco, 250 persone senza lavoro

  • Entra in bar e punta il fucile contro un cliente per un commento di troppo

  • Riapre il Liberty: nel locale di viale Ledra rivivranno le anime del PiGreco e del Wellington

  • Una stupefacente immagine del Friuli su "Le foto che hanno segnato un'epoca"

Torna su
UdineToday è in caricamento