Preso il rapinatore del centro estetico fuggito in bicicletta

Individuato e denunciato l'uomo che aveva agito a volto scoperto minacciando la commessa con un taglierino

A distanza di soli due giorni dal reato, il personale della Polizia di Stato di Udine ha identificato l'uomo che sabato pomeriggio scorso - 18 novembre - ha compiuto una rapina a volto scoperto ai danni del negozio di estetica e parrucchieri “Benessere in armonia” di via Colugna, non lontano dall'ospedale Santa Maria Misericordia. L'uomo aveva trovato la commessa in quel momento sola. Brandendo un taglierino, l'aveva quindi minacciata facendosi consegnare i 200 euro custoditi nella cassa. Subito dopo, la fuga in sella ad una bicicletta. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'identificazione

Le immediate attività investigative esperite dalla Squadra Mobile della Questura hanno permesso di individuare e denunciare in sole 48ore l’autore del fatto, identificato in un 36enne italiano che è stato successivamente rintracciato e denunciato da parte degli agenti operanti. Il soggetto, che negli uffici di Polizia ha ammesso le proprie  responsabilità, è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di rapina, mentre il taglierino utilizzato per la commissione del delitto e la bicicletta utilizzata per la fuga sono stati sottoposti al vincolo del  sequestro penale.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È finalmente cassa integrazione, l'Inps dice ok ai pagamenti

  • La Croazia taglia fuori gli italiani: turisti solo da 10 paesi europei

  • L'Austria non apre all'Italia, Fedriga: "Distrutta qualsiasi regola europea"

  • Trovato morto nel suo letto a 26 anni, era nativo di Latisana

  • Spiagge, nuova ordinanza in arrivo: ecco cosa deciderà

  • Finestrini sfondati: "Le forze dell'ordine si occupino di quello per cui le paghiamo, non di multe ai locali"

Torna su
UdineToday è in caricamento