Lotta alla solitudine, presentata in Regione una proposta di legge

Per contrastare un fenomeno che riguarda ampie fasce della popolazione, ma soprattutto anziani e adolescenti

È stata presentata oggi a Udine la proposta di legge di è primo firmatario il consigliere regionale ed ex sindaco di Udine Furio Honsell, volta a contrastare il fenomeno della solitudine. La proposta di legge è stata elaborata con il supporto e il consiglio di esperti del settore ed è stata fatta propria anche dalle consigliere Maria Grazia Santoro e Simona Liguori a nome dei rispettivi gruppi. Nel corso della conferenza stampa di presentazione è stato sottolineato come quello della solitudine sia forse il vero "male della modernità" e come colpisca in modo indiscriminato tutti i ceti e le fasce di età ma sia particolarmente grave tra gli anziani e gli adolescenti e che come una maggiore conoscenza del fenomeno e la definizione di efficaci strategie di prevenzione e contrasto rappresentino un passo necessario verso una società più inclusiva e solida. La proposta di legge sarà discussa dal Consiglio Regionale alla fine di questo mese.

Le finalità

Lo scopo della proposta è individuare cause e origine del fenomeno della solitudine, favorendo la definizione di percorsi positivi e la valorizzazione di esperienze volte a comprendere e prevenire l’emergere in persone di diverse età e condizione sociale del sentimento di solitudine, l’autoesclusione o la marginalizzazione sociale e civile.

La proposta

Entrando nel dettaglio dell’articolato, l’art. 1 elenca le finalità e i principi che giustificano l’intervento legislativo, mirando a proporre una propria definizione del fenomeno della solitudine ed evidenziando come un’attenzione della Regione in questo ambito sia in continuità con politiche precedentemente adottate nel corso degli anni e da Giunte e maggioranze consiliari diverse. L’art. 2 individua i destinatari degli interventi, in linea di massima identificati nella generalità della popolazione ma con un’attenzione particolare agli over 65 e agli adolescenti. I soggetti attuatori di cui all’art. 3 disegnano una strategia di relazioni costruita sul principio di sussidiarietà orizzontale e sulla valorizzazione del mondo associativo e del volontariato sociale. Gli articoli 4 e 5 disciplinano composizione e funzioni dell’Osservatorio regionale sulla solitudine; l’art. 6 si sofferma sui contenuti del Piano triennale di contrasto alla solitudine. Infine, il conclusivo articolo 7 presenta le norme finanziarie di riferimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La scommessa di Alessandro: un'osteria nel cuore di Udine dove bere meno e meglio

  • Denudati e perquisiti al gelo: l'incubo durante il tour europeo di due musicisti friulani

  • Schianto fatale lungo la regionale 356, perde la vita un motociclista

  • "Continuate a cenare tranquilli, noi vi rapiniamo casa"

  • Ultrà friulano aggredisce supporter della squadra avversaria e scappa

  • Incidente mortale a Faedis, la vittima è il 56enne Michele Cabas

Torna su
UdineToday è in caricamento