Refurtiva recuperata nei pressi del campo nomadi di Udine

Il rinvenimento degli oggetti a seguito di un controllo da parte degli agenti della Squadra Mobile locale e degli uomini del Raparto prevenzione crimini violenti di Padova

Ieri pomeriggio la Squadra Mobile di Udine, coadiuvati dal Reparto prevenzione crimini violenti di Padova, ha recuperato durante un controllo al campo nomadi di Udine in via Monte Sei Busi della refurtiva illecitamente sottratta all'interno di un'azienda vitivinicola del manzanese. 

La refurtiva, composta in gran parte da attrezzi agricoli e del valore di diverse migliaia di euro, era nascosta sotto un sacco di iuta in un appezzamento abbandonato, utilizzato sovente come discarica. Tra gli strumenti sono state trovate delle forbici idrauliche professionali per la potatura, del valore di circa 2.500 euro, un martello pneumatico di marca Bosch, una motosega tagliamuri e altri utensili da giardinaggio. Le indagini ora proseguono sia per risalire ai proprietari di un'altra parte di oggetti ritrovati, sia per individuare eventuali responsabilita' per i furti o la ricettazione del materiale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Croazia apre anche ai turisti italiani: chiarita la posizione del Paese

  • L'Austria non apre all'Italia, Fedriga: "Distrutta qualsiasi regola europea"

  • Un grande bar all'aperto: ecco la nuova Piazza San Giacomo a Udine

  • Apre un nuovo locale: la focacceria Mamm si amplia e inaugura un forno bistrot

  • Coronavirus: quattro contagi in più a Udine, dodici in tutta la regione

  • Finestrini sfondati: "Le forze dell'ordine si occupino di quello per cui le paghiamo, non di multe ai locali"

Torna su
UdineToday è in caricamento