Internet: decine di aziende friulane vittime di ricatti informatici

A perpetrare la frode informatica è un virus chiamato "CryptoLocker". In Friuli viene colpita un'azienda a settimana. Ecco come funziona e come difendersi

In media un'azienda a settimana in provincia di Udine cade nella trappola del "CryptoLocker", un virus malevolo, noto anche come “ransomware” (nome composto dalle parole inglesi “ransom”, ricatto, e “software”, programma informatico), che nasconde tutti i dati del computer infettato. Sulla posta elettronica delle aziende arriva una mail con allegata una falsa fattura. Basta scaricare il .pdf o il file .zip della mail e il virus cripta tutti i dati del computer. Per consegnare le chiavi per la decrittazione, poi, gli hacker chiedono il pagamento di una somma di denaro, in genere sotto forma di bit-coin. E le aziende, pur di sperare di riavere indietro i propri dati, senza peraltro avere la certezza di recuperarli tutti, sono spesso disposti a pagare somme che variano dai 300 ai 1.000 euro.

virus Cryptolocker-2A riferirlo e' stato il responsabile della sezione di Udine della Polizia Postale, ispettore capo Francesco Tempo, a margine della seconda campagna educativa itinerante "Una vita da social" che ha portato in piazza Duomo un camion attrezzato per illustrare ai ragazzi delle scuole e al pubblico in generale i rischi connessi all'uso dei social network e approfondire le tematiche del cyberbullismo, dell'adescamento online e dell'importanza della sicurezza della privacy. "Il consiglio che possiamo dare e' quello di fare giornalmente un back-up su un apparecchiatura che viene poi staccata dalla rete, per poter conservare i dati", suggerisce Tempo.

E’ importantissimo non aprire mai le mail sconosciute e non cedere al ricatto. Non soltanto per motivi etico-morali: quasi mai il pagamento del prezzo del ricatto restituisce, infatti, i documenti “infetti”. Un'altra difesa importante è  mantenere aggiornato un buon antivirus sul proprio personal computer.

Potrebbe interessarti

  • Contributi per la casa, ecco le nuove regole

  • Le piscine a Udine e dintorni: dove andare per rinfrescarsi in acqua

  • Come riconoscere l'allergia al nichel

  • Malga Montasio: tutto quello che c'è da sapere

I più letti della settimana

  • Scossa di terremoto in Friuli

  • Scossa di terremoto in Carnia, la terra trema ancora una volta

  • Rubano 3mila euro di birra e cibo alla sagra e si bevono quasi tutto, denunciati

  • Incidente stradale, il bilancio è di un morto e tre feriti

  • Contributi per la casa, ecco le nuove regole

  • Nuova forte scossa di terremoto nella notte in Carnia

Torna su
UdineToday è in caricamento