Vacanze 2019: polizia italiana presente in Croazia per aiutare i turisti

L'obiettivo è quello di offrire sostegno nell'eventualità di incidenti o altre necessità

Offrire supporto ai turisti italiani in Croazia: è questo l'obiettivo del servizio di polizia nato dalla collaborazione tra le forze dell'ordine dei due Paesi e che coinvolge anche un operatore della Questura di Trieste, il vice ispettore Alessio Visintin, attualmente a Rovigno, dove opera in stretto contatto con la polizia del posto.

In tutta la Croazia e in particolare nelle località in cui si registra un'alta percentuale di turisti - spiega la Questura di Trieste - sono dislocati agenti di Polizie straniere. Il servizio che riguarda l'Italia, voluto dalla Direzione Centrale per la Polizia Criminale e gestito dal Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia, offre sostegno ai turisti nell'eventualità di incidenti o altre necessità. Tra le attività svolte dall'agente ci sono anche i servizi di prevenzione con la Volante della Polizia Croata, l'attività informativa e di prossimità, la partecipazione ai controlli degli italiani in arrivo alla Dogana con barche private o motonavi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Taylor Mega fa il dito medio alla Polizia, cacciata in diretta da Canale 5

  • Pianista prodigio friulana a 10 anni rappresenterà l'Italia ad Amburgo

  • Decine di chili di pesce e carne scaduti al ristorante e serviti ai clienti

  • Addio al dottor Sacco, per anni un riferimento del reparto di oncologia

  • Nota artigiana udinese scompare da casa: l'appello del fratello

  • A Udine Rc auto più basse del 7%: il record va a una donna che guida una Yaris

Torna su
UdineToday è in caricamento