Scovato grazie ai palmari di ultima generazione, uomo arrestato dalla polizia Ferroviaria

Era ricercato per i reati di violenza sessuale, lesioni ed inosservanza di un provvedimento di allontanamento dal territorio nazionale

Arrestato sul treno che da Udine porta a Venezia. In manette un quarantacinquenne rumeno - U.F.C le sue iniziali - risultato destinatario di due ordini di carcerazione, emessi dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Milano, in relazione a una condanna di 7 anni e 8 mesi di reclusione per i reati di violenza sessuale, lesioni ed inosservanza di un provvedimento di allontanamento dal territorio nazionale.

L'identificazione

La cattura è stata possibile grazie all'intensificazione dei controlli negli scali ferroviari e dei servizi di scorta a bordo treno, effettuati per garantire viaggi sicuri e sereni ai passeggeri del mezzo ferroviario. I fatti sono avvenuti mercoledì e per l'identificazione 
hanno giocato un ruolo fondamentale i palmari di nuova generazione collegati alla banca dati delle Forze di Polizia, che consentono l’accertamento mediante lettura ottica dei documenti esibiti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta nelle acque gelide del canale per salvare il suo labrador, è la compagna di mister Gotti

  • La scommessa di Alessandro: un'osteria nel cuore di Udine dove bere meno e meglio

  • Pagati per stare a letto 60 giorni a pochi chilometri dal Friuli, si cercano volontari

  • Camminano per strada rientrando in albergo e gli arriva un secchio di urina in testa

  • Schianto fatale lungo la regionale 356, perde la vita un motociclista

  • Incidente mortale a Faedis, la vittima è il 56enne Michele Cabas

Torna su
UdineToday è in caricamento