Pignarûl "politico" a Pradamano: bruciato un soldato dell'Isis

In un pignarûl organizzato in forma privata, in cima alla catasta di legna da ardere, c'era un fantoccio raffigurante un miliziano islamista

Non il fantoccio della classica “vecchia”, nella tradizione popolare raffigurante quanto passato e da lasciarsi alle spalle, ma un miliziano dello Stato islamico, co tanto di finto kalashnikov sulle spalle. A Pradamano, in un pignarûl organizzato in forma privata - che non ha quindi nulla a che fare con le istituzioni - si è quindi deciso di mettere al rogo un combattente, di fronte a un centinaio di persone (tra le quali, sembra, parecchie non consapevoli di cosa stesse accadendo). L'amministrazione comunale, guidata dal sindaco Mossenta, si è immediatamente dissociata dall'episodio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Incidente mortale a Tarcento, la vittima è un 39enne di Majano

  • Mestre, 24enne di Osoppo muore per sospetta overdose

  • A 24 anni apre il primo e unico negozio in regione di alimentazione naturale per cani

  • Razzia di tonno in scatola, fugge dalla Lidl con un bottino di 90 scatolette

  • Incidente mortale sulla Udine-Venezia, raffica di soppressioni e ritardi

Torna su
UdineToday è in caricamento