Manda al pronto soccorso prima la ex e poi un carabiniere

Nei guai un 41enne udinese, già conosciuto dalle forze dell'ordine per episodi di violenza

Manda al pronto soccorso prima l’ex fidanzata e poi un carabiniere intervenuto per difenderla, rimediando un arresto per resistenza a pubblico ufficiale. Protagonista della vicenda un 41enne udinese, residente nella zona est della città, già conosciuto dalle forze dell’ordine per episodi di violenza. 

Domenica scorsa, verso le 18, si è presentato a casa dell’ex compagna e poco dopo ha iniziato a prenderla a sberle. La donna è riuscita a chiamare i soccorsi, che si sono concretizzati con l’arrivo dei carabinieri.

Alla vista dei militari l’uomo ha prima inveito, poi sembrava essersi calmato e infine ha ripreso a menare le mani, prima contro la donna e poi contro la forza pubblica. Un carabiniere ha riportato lesioni giudicate guaribili in una settimana dal personale medico del Santa Maria della Misericordia. Anche la donna, una volta finita la lite, si è recata al pronto soccorso dell'ospedale cittadino.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trans nuda in mezzo alla strada, un carabiniere chiede 1 milione di risarcimento danni

  • Dà fuoco al marito cospargendolo di benzina, è madre di due ragazzi udinesi

  • Delitto Orlando, Mazzega si è suicidato

  • Schianto mortale sulla Ferrata, perde la vita a soli 22 anni

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Terrore in pasticceria, i clienti si nascondono in bagno

Torna su
UdineToday è in caricamento