Prende a calci, pugni e insulti moglie, cognato e carabinieri: arrestato

Protagonista della vicenda un cittadino ucraino residente nel comune di Tavagnacco. L'uomo è stato arrestato e condotto nelle camere di sicurezza della caserma dell'Arma, in attesa del rito direttissimo

Prende a calci e pugni prima la moglie e poi il cognato. All'arrivo dei carabinieri si sfoga contro di loro, prima insultandoli e rifiutando di fornire le proprie generalità, poi spingendoli e strattonandoli per darsi alla fuga. Gli uomini dell'Arma sono riusciti a bloccarlo, arrestarlo e condurlo in caserma, in attesa del giudizio direttissimo.

Il fatto è avvenuto nella notte del primo novembre, e ha visto come protagonista O.K., un cittadino ucraino 35enne residente a Tavagnacco

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Austria non apre all'Italia, Fedriga: "Distrutta qualsiasi regola europea"

  • Spiagge, nuova ordinanza in arrivo: ecco cosa deciderà

  • Finestrini sfondati: "Le forze dell'ordine si occupino di quello per cui le paghiamo, non di multe ai locali"

  • La Croazia taglia fuori gli italiani: turisti solo da 10 paesi europei

  • Fa entrare i clienti dal retro nonostante le restrizioni, interviene la Polizia

  • Incendio nella notte alle porte di Udine, in fiamme un locale

Torna su
UdineToday è in caricamento