Squadre della sicurezza a Udine, i dubbi del Pd: "Ogni guardia costerà 3.700 euro al mese"

La sperimentazione annunciata dall'assessore Ciani crea già i primi malumori tra i banchi dell'opposizione. Del Torre: "Il prezzo supera di mille euro il costo di un agente di polizia locale"

Come annunciato ieri, sei vigilantes armati sorveglieranno dal 15 ottobre, per quattro mesi, le zone considerate più sensibili di Udine, in particolare Borgo Stazione e il quartiere Aurora. Lo faranno in coppia, per sei ore al giorno (dalle 18 alle 24) per una spesa complessiva prevista di 67mila euro per il 2018, così come chiaramente indicato nella variazione di bilancio.

I conti

Calcolatrice alla mano si tratta di un costo di 22.350 euro al mese, quindi di 89.350 euro per i quattro mesi totali della sperimentazione che dovrebbe concludersi a gennaio 2019. "Questi banali calcoli - spiega la consigliera dell'opposizione del Pd, Cinzia Del Torre, che si dichiara esterefatta per una scelta inopportuna, in particolar modo per le casse comunali e della collettività- fa capire che se gli agenti in servizio sono 6, ogni guardia giurata costerà alla collettività più di 3.700 euro al mese, ovvero mille euro in più rispetto al costo di un agente di polizia locale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Bando di gara da verificare

"La cifra di 67mila euro sventolata ieri da Ciani non è quella corretta. Qui si spenderanno 90mila euro di soldi pubblici per un'operazione temporanea, costosa e di facciata- sottolinea Del Torre -. Quindi, se l'assessore alla sicurezza Ciani parla di 67 mila euro, significa che non ha letto nemmeno quello che ha votato. Nella stessa variazione, per di più, era scritto che avrebbero fatto partire il servizio il primo ottobre, ma in quella data hanno forse solo approvato la delibera. Non per nulla - prosegue la consigliera dem - oggi, insieme alle due colleghe di gruppo Paviotti e Meloni, presenterò  richiesta di accesso agli atti per verificare i documenti della gara indetta per la selezione dell'istituto di vigilanza privataEssendo il budget di due volte superiore la quota dei 40 mila euro, soglia che consente l'affidamento diretto, vogliamo capire come possano portare a compimento un bando pubblico in due settimane". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È finalmente cassa integrazione, l'Inps dice ok ai pagamenti

  • Trovato morto nel suo letto a 26 anni, era nativo di Latisana

  • La Croazia taglia fuori gli italiani: turisti solo da 10 paesi europei

  • L'Austria non apre all'Italia, Fedriga: "Distrutta qualsiasi regola europea"

  • Spiagge, nuova ordinanza in arrivo: ecco cosa deciderà

  • No a euro, 5G e mascherine, i gilet arancioni in piazza con il loro leader Gigi Nardini

Torna su
UdineToday è in caricamento