Niente aria condizionata in ospedale, la struttura: «Facendo così gli salviamo la vita»

Il racconto di una paziente ricoverata in pneumologia e le repliche del Santa Maria della Misericordia

Uno dei ventilatori installati nel reparto

«Non c’è l’aria condizionata, dobbiamo arrangiarci con dei ventilatori. Non siamo in una spa, dove si fanno le saune, ma in ospedale». Il racconto è di una degente del padiglione 8 del Santa Maria della Misericordia, una 57enne udinese. La donna, ricoverata da lunedì in pneumologia per una crisi asmatica, lamenta la questione caldo e la mancanza di un sistema di refrigerazione.

L'ospedale

La replica della direzione è chiara: «Facciamo così da sempre. Com’è possibile climatizzare in condizioni di salute del genere, viste le patologie di cui soffrono i ricoverati in quel reparto? Se adottassimo la climatizzazione metteremmo a repentaglio la vita dei ricoverati, e non è di certo questo il nostro mestiere».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quali patenti servono per guidare le macchine agricole?

  • Tira un pugno in faccia ad una donna incinta e fugge, sconcertante episodio a Friuli Doc

  • I migliori ristoranti dove mangiare pesce a Udine secondo TripAdvisor

  • Violento schianto in A34, muore bimba di quattro mesi

  • Danni alla "Tod's" dei Della Valle, processo in tribunale a Udine

  • Alla guida con un tasso d'alcol di 5 volte superiore al limite dopo un'allegra domenica a Friuli Doc, fermato

Torna su
UdineToday è in caricamento