Interviene in soccorso di una donna, il fidanzato lo minaccia con una pistola

Il grave episodio è avvenuto ieri in via Cernaia e ha visto protagonisti una coppia di 18enni

Un passante è stato minacciato con una pistola ieri in Borgo Stazione. E' successo ieri intorno a mezzogiorno, lungo via Cernaia. 

Il soccorso

Tutto è iniziato quando un cittadino che percorreva lungo la strada che costeggia la linea ferroviaria ha notato un uomo litigare e poi schiaffeggiare una giovane donna. Il passante, dapprima imbarazzato, poi sempre più preoccupato, si è quindi avvicinato alla coppia tentando di calmare gli animi e sedare lo spirito bollente dell'uomo in preda ad una probabile crisi di gelosia. 

La minaccia

A quel punto, il ragazzo, anziché calmarsi, per tutta risposta ha estratto una pistola dai pantaloni e, puntandogliela contro, gli ha intimanto di allontanarsi e "di non mettere il becco" in questioni che non lo riguardavano. L'uomo, dopo essersi prontamente allontanato, ha però lanciato l'allarme alle forze dell'ordine. Sul posto sono così immediatamente giunte una gazzella dei carabinieri del Radiomobile e una pantera della polizia.

Il fermo

All'arrivo delle pattuglie, per proteggere il "fidanzatino", la ragazza è quindi scappata a nascondersi fra le auto parcheggiate nella zona, occultando l'arma nel petto. La giovane è stata in breve tempo trovata da un'agente, tutta rannicchiata tra le vetture e con la mano a sorreggere il pesante ferro. Il compagno, invece, è stato preso pochi metri più avanti dai militari dell'arma. Entrambi hanno posto resistenza all'arresto e la giovene ha pure rifilato un graffio alla poliziotta che provava a sfilarle l'arma dalla maglia. 

Le denunce

Protagonisti in negativo della triste vicenda sono due ragazzi poco più che 18enni, entrambi incensurati e residenti in un'abitazione di Udine. Trasferiti in Questura, la giovane è stata accusa di favoreggiamento reale; il compagno di minaccia aggravata nei confronti del passante. La pistola, posta sotto sequestro, è risultata essere un'arma giocattolo, una perfetta riproduzione di una Beretta 92FS priva di tappo rosso. Oggi, all'udienza di convalida, il magistrato di turno ha disposto all'uomo gli arresti domiciliari.

Potrebbe interessarti

  • "20 motivi per cui Udine è davvero la città peggiore d'Italia", l'articolo virale sui social

  • Api, vespe e calabroni: come allontanarli con rimedi naturali

  • Come riconoscere l'allergia al nichel

  • Piante grasse: perché tenerle in casa?

I più letti della settimana

  • Giallo sulla morte di Anamaria, la giovane parrucchiera trovata morta in un bosco

  • Turista posteggia l'auto sul lungomare di Lignano e lascia il cane chiuso dentro

  • Tragica fatalità, agricoltore muore dopo aver acquistato un trattore

  • La Guardia di Finanza ad Aria di Festa, cucina ferma e centinaia di avventori in protesta

  • "20 motivi per cui Udine è davvero la città peggiore d'Italia", l'articolo virale sui social

  • Un flop dietro l'altro, gli eventi per l'Europeo Under 21 sono costati 90mila euro

Torna su
UdineToday è in caricamento