Niente più ergastolo per Vincenzo Manduca, l'assassino di Lisa Puzzoli

Il 30enne, che freddò la giovane con nove coltellate, si è visto ridurre la pena a 25 anni di carcere dalla Corte d'assise d'appello di Trieste

Vincenzo Manduca

Pena ridotta per Vincenzo Manduca, l’assassino della giovane Lisa Puzzoli, freddata con nove coltellate il 7 dicembre del 2012 a Villaorba di Basiliano, davanti alla casa dove la ragazza viveva. 

Secondo quanto stabilito dalla Corte d’assise d’appello di Trieste il 30enne di Santa Sofia di Forlì dovrà scontare 25 anni, 5 mesi e 15 giorni di reclusione. In precedenza era stato condannato all’ergastolo.

A concorrere alla riduzione della pena è stata la concessione all’imputato delle attenuanti generiche. In base alle perizie precedentemente effettuate dai consulenti della Corte d’Assise Manduca risultava come persona affetta da una serie di disturbi di natura psichiatrica e con una personalità border line.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Bambina di due anni cade dal balcone e fa un volo di tre metri

  • Eventi

    Udine ha di nuovo la sua arena estiva, 60 film in programma al giardino "Loris Fortuna"

  • Incidenti stradali

    Scontro tra scooter e auto a Terenzano, 17enne ferito gravemente

  • Cronaca

    «Ricoverata in ospedale a causa delle vibrazioni che fanno ballare la casa»

I più letti della settimana

  • Overdose per un 22enne, muore nello scantinato dei parenti

  • All'estero mentre percepivano la disoccupazione, nei guai 30 persone

  • Incidente a Collalto di Tarcento, morto il motociclista coinvolto

  • Incidente a Collalto di Tarcento: grave un motociclista

  • Chiude per sempre la serranda viola, fallita la Lavanda di Venzone

  • Sprofonda nel letame e rischia di morire, salvato dal vicino di casa

Torna su
UdineToday è in caricamento