Si è spento Ivano Benvenuti, il sindaco eroe del terremoto del Friuli

Dalla ricostruzione post sisma a Tangentopoli, tante le battaglie vinte dall'ex sindaco di Gemona, considerato per anni uno dei sindaci più amati d'Italia. Il suo ultimo pensiero dedicato alla ricostruzione e alla solidarietà

Considerato un'icona della ricostruzione avviata dopo il sisma che colpì il Friuli nel 1976, Ivano Benvenuti è spirato questa mattina all'ospedale di Tolmezzo a 74 anni, dopo aver combattuto a lungo una terribile malattia.

La brillante carriera politica

Sotto lo scudo crociato della Democrazia Cristiana iniziò la sua carriera politica fin dalla giovane età. Nel 1975 venne eletto sindaco di Gemona gestendo al meglio la rinascita della sua cittadina, tanto da venire eletto negli anni '80 assessore regionale all'Agricoltura e alle infrastrutture con un consenso quasi bulgaro. Negli anni successivi è stato anche presidente di Confcooperative Fvg, del consorzio industriale Cipaf e presidente Ana, ma non ha mai smesso di essere uno degli uomini più amati del Friuli, esempio di solerzia e di buona amministrazione della “cosa pubblica” negli interessi dei cittadini. 

Le accuse infamanti durante Tangentopoli

Uscì pulito e a testa alta ("perchè il fatto non siussite") dalle accuse subite da Tangentopoli quando fu il primo politico friulano a finire in carcere, nell'allora nuovissima struttura di Tolmezzo, dopo le denunce di corruzione firmate da alcuni esponenti della Lega Nord che lo accusato di essersi fatto restaurare gratuitamente la sua casa in montagna di Zuglio in cambio di appalti.

L'ultimo pensiero dedicato al terremoto e alla solidarietà

Ivano utilizzava anche Facebook. Proprio ieri mattina è riuscito a scrivere il suo ultimo post dedicando un pensiero al sisma di Ischia di lunedì scorso, 21 agosto. 

"La solidarietà alla popolazione ischitana. Ricordo ai gemonesi che nell'estate del '76 Casamicciola (Comune sulla costa in provincia di Napoli) ospitò un gruppo di ragazzi, oggi sulla cinquantina".

Post Ivano Benvenuti terremoto Ischia-2

Serracchiani: “Grande il suo impegno sul territorio”

La presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, ha espresso il cordoglio dell'Amministrazione regionale per la scomparsa di Ivano Benvenuti ricordandone gli importanti contributi dati al territorio, attraverso una presenza sempre attiva ed espressa nei diversi ruoli che ha ricoperto.

"E' stato il sindaco che ha dovuto e saputo affrontare l'emergenza del sisma del '76 e la memoria storica di quel tragico evento - ha indicato Serracchiani -; il suo contributo di idee si è manifestato anche in occasione dell'organizzazione degli eventi per la commemorazione del 40° anniversario del terremoto del Friuli evidenziando ancora una volta la sua volontà di mettersi al servizio del territorio".

"La lunga carriera di Benvenuti - ha concluso Serracchiani – con il suo impegno da assessore regionale alle infrastrutture, da presidente di Confcooperative Fvg, del consorzio industriale Cipaf e della sezione Ana di Gemona, confermano l'attenzione che ha sempre riservato a questa regione". 

Confcooperative Fvg saluta commossa il suo ex presidente

Come detto, Ivano Benvenuti fu presidente regionale anche di Confcooperative Fvg, esattamente dal 2004 al 2008. "Grazie alla sua figura integerrima, di grande spessore morale e ottima esperienza amministrativa - spiega in una nota il gruppo dirigente di Confcooperative-, durante il suo mandato seppe portare nuova energia al dialogo tra le varie componenti provinciali e fu uno fra i promotori della nascita di tutto il settore sociale della cooperazione".

Il sindaco Honsell sulla scomparsa di Ivano Benvenuti

Cordoglio anche da parte del sindaco di Udine, Furio Honsell: «La mia vicinanza e le mie condoglianze più sentite alla famiglia dello storico sindaco di Gemona Ivano Benvenuti , una figura politica che ha saputo incarnare uno dei momenti più alti della storia recente del Friuli. Se ne va una figura di sindaco esemplare – sottolinea Honsell – che con straordinaria dedizione ha saputo dare un contributo fondamentale alla ricostruzione del Friuli dopo il sisma del 1976».

Potrebbe interessarti

  • Come riconoscere l'allergia al nichel

  • Ristoranti vegani: dove andare in città?

  • Farmaci generici e di marca: sono davvero uguali?

  • Formiche in casa, i metodi naturali per allontanarle

I più letti della settimana

  • Turista posteggia l'auto sul lungomare di Lignano e lascia il cane chiuso dentro

  • Giallo sulla morte di Anamaria, la giovane parrucchiera trovata morta in un bosco

  • Tragica fatalità, agricoltore muore dopo aver acquistato un trattore

  • Incidente stradale, il bilancio è di un morto e tre feriti

  • Sequestrati in provincia di Udine 100 kg di preparato per gelato scaduto

  • La Guardia di Finanza ad Aria di Festa, cucina ferma e centinaia di avventori in protesta

Torna su
UdineToday è in caricamento