Disgrazia in montagna, muore un 50enne tarcentino

Giovanni Comisso si trovava in quota con un amico, sul versante sloveno del monte Mangart

Escursione maledetta per Giovanni Comisso, cinquantenne di Tarcento, morto ieri pomeriggio sul monte Mangart a causa di una caduta accidentale. L'uomo si trovava sul versante sloveno della cima. Comisso era in quota assieme a un amico quando è accaduta la disgrazia. Giovanni, grande appassionato di montagna e dipendente di un'azienda di Tavagnacco, lascia la moglie e due figli. Era molto attivo anche nel sociale, come appartenente all'associazione Friulana Donatori di sangue.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Impresa edile ha lavori fino ad aprile 2020 ma non trova operai: «Rischiamo di chiudere tutto»

  • Confonde l'acceleratore col freno e tampona cinque auto

  • Morto folgorato al primo giorno di lavoro, si va al processo

  • FOTONOTIZIA Auto ribaltata in tangenziale

  • Distruggono la piscina di Feletto, danni per oltre 50mila euro

  • È ritornato il giustiziere delle piste ciclabili, avvistato oggi a rigare le auto parcheggiate

Torna su
UdineToday è in caricamento