Morta in mezzo a escrementi e immondizie: condannato il marito

La sentenza si riferisce a una vicenda che coinvolse una donna residente a Blessano di Basiliano due anni fa

Un anno e 6 mesi di reclusione, col beneficio della sospensione condizionale della pena, per abbandono di incapace. La moglie venne lasciata morire in mezzo agli escrementi e all’immondizia a Blessano di Basiliano. Questa è la condanna - pronunciata giovedì 4 febbraio - dal Gup del Tribunale di Udine, nei confronti di un 66enne residente nella località del Medio Friuli, marito della vittima, un 76enne trovata il 22 febbraio del 2014 a letto, in stato di semi incoscienza, sommersa da escrementi e rifiuti e morta 15 giorni dopo in ospedale. Era stato l’uomo a chiamare i soccorsi dopo l’aggravarsi delle condizioni della congiunta. I sanitari dovettero ricorrere all’intervento dei pompieri per potersi aprire un varco tra quasi 2 metri di rifiuti.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Giovane ubriaco ruba l'auto di Doro Gjat: si costituisce e chiede pubblicamente scusa

    • Sport

      Lazio-Udinese 1:0 | L'uomo più decisivo risulta Pairetto

    • Cronaca

      Schiamazzi notturni, ancora una volta il Tetris è costretto a chiudere

    • Cronaca

      Ubriaco e in giro nei bar con un coltello addosso, denunciato un 34enne

    I più letti della settimana

    • La tragedia: si impicca nella vetrina di un negozio

    • I ruderi e gli edifici pericolanti di Udine: la classifica

    • Incidente in A4, auto contro un tir: finisce carbonizzata

    • Cocaina, violenza e traffico d'armi: un 24enne il capo della banda

    • Carcere di via Spalato, violenta aggressione ai danni di un poliziotto

    • Spintona e insulta prima i passanti e poi i poliziotti, riuscendo a ferirne uno

    Torna su
    UdineToday è in caricamento