Dal "Sello" l'esempio per la differenziata "spinta" per tutte le scuole d'Italia

L'iniziativa è di Marianna Tonelli, giovane attivista che si ispira alla svedese Greta Thunberg e al suo movimento Friday For Future

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Marianna Tonelli, 18 enne studentessa del liceo artistico "Sello" di Udine, pur giovanissima, già da anni si interessa a temi ambientali. Dallo scorso mese di dicembre ha cominciato a pensare a qualche azione concreta per fare del bene al pianeta e il primo passo è stato rendersi conto che una scuola come quella che frequenta, che conta 1.200 studenti, disponeva di un programma di raccolta differenziata dei rifiuti solo in una sede (quella principale di piazza Primo Maggio) su quattro.

Marianna ha iniziato a contattare diverse strutture dell’istituto per proporre la sua idea, quella di coinvolgere tutte le sedi. Il docente responsabile della sicurezza della scuola ha dato subito il suo appoggio formale, invitando la ragazza a non fermarsi. E’ stato così che Marianna ha tenuto un intervento durante l’assemblea d’istituto dello scorso 23 gennaio per invitare i suoi compagni a firmare una petizione da presentare poi agli organi collegiali del liceo. La raccolta ha superato le 300 firme e presto sarà consegnata in segreteria.

“Devo dire che ho trovato appoggio tutto intorno a me – commenta Marianna -, credo che si rendano tutti conto che stiamo vivendo un momento storico molto particolare in cui non è possibile stare seduti a guardare”. Ma l’attività della giovane Marianna non si ferma qui. Sta anche cercando di organizzare, il prossimo 15 marzo, assieme ad altri ragazzi da tutta Italia una manifestazione per attirare l'attenzione dei governi sul problema dell'ambiente, seguendo il modello Fridays For Future della giovanissima attivista svedese Greta Thunberg. Greta Thunberg è seguita sempre da più giovani italiani, friulani in particolare, e un loro sogno sarebbe quello di invitarla a Udine a scioperare insieme per il clima. Marianna è da poco entrata nel mondo del coordinamento di Friday For Future, ma già sente che il 15 marzo sarà un successone.

Torna su
UdineToday è in caricamento