Una maratona benefica da Verzegnis a Torino

Un'idea nata in Friuli per aiutare una bambina di quattro anni colpita da una grave patologia. Sono otto i protagonisti dell'iniziativa che copriranno un percorso di 657 chilometri

Un filo di solidarietà lungo 657 chilometri. È la “Maratona benefica Insieme per Beatrice”, iniziativa che unirà Friuli e Piemonte nel nome di una raccolta fondi dedicata a una bimba di 4 anni colpita da una grave patologia. L’appuntamento è dal 1° al 5 ottobre prossimi, quando sette persone copriranno il percorso da Verzegnis (Udine) a Cafasse (Torino), per portare alla famiglia di Beatrice un contributo in denaro, ricavato grazie a tanti appuntamenti precedenti.

L’idea è nata da tutte le associazioni e dal Comune di Verzegnis, come raccontano due dei promotori, Federico Venier e Marco Roccasalva. «Una sera, guardando la trasmissione Wild di Italia Uno, abbiamo appreso della vicenda della bambina, colpita da una malattia unica al mondo, che comporta la calcificazione delle ossa dalle mandibole fino ai piedi. Nata sana, è stata aggredita dal male dall’età di tre mesi. La storia ci ha toccati e commossi, abbiamo deciso di fare qualcosa per poter offrire un piccolo sostegno e, così, ad aprile abbiamo contattato i genitori di Beatrice, Stefania e Alessandro». Oggi, la piccola vive come imprigionata nel proprio corpo e può muovere soltanto gli occhi e la bocca. Dato che lo Stato non riconosce “ufficialmente” la malattia, le cure devono essere effettuate in forma privata. La Maratona benefica è possibile grazie anche all’intervento di alcune aziende locali.

Sono davvero tante le iniziative messe in campo per Beatrice, a partire da una serie di eventi legati al Comune di Verzegnis. I primi appuntamenti sono già partiti e si concluderanno a Ferragosto. Oltre alle manifestazioni, è possibile acquistare una t-shirt dedicata al costo di 12 euro, un cappellino a 10 euro, oppure entrambi i prodotti insieme a 19 euro. Altri contributi derivano dall’impegno di alcuni privati cittadini ad Arta Terme e Sappada.

Saranno otto i maratoneti a coprire, con turni da un’ora, i 657 chilometri di distanza tra la località friulana e quella piemontese. Dalla scuola elementare di Verzegnis, con la presenza simbolica del sindaco Luciano Sulli, la comitiva partirà il 1° ottobre, attraversando 11 province e 80 Comuni. L’arrivo a Cafasse è previsto per il 5 ottobre.

Lo staff impegnato nella maratona, corridori compresi, è composto da 15 persone. Lo spostamento dal Friuli al Piemonte sarà oggetto di una live tracking sul sito dedicato. Tra gli atleti, spiccano Giacomino Barbacetto, grande protagonista nel campo dell’Ultramaratona, e Marina Piller, campionessa di fondo designata come testimonial dell’evento. Non potrà correre, però, a causa di una tendinite. Completano il team Federico Venier, Marco Roccasalva, Francesca Dassi, Marco Kratter, Stefano Tomat, Sandro Vidoni e Michele Sulli.

https://sites.google.com/site/maratonainsiemeperbeatrice/la-maratona

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • 15 luoghi da non perdere in Friuli Venezia Giulia

  • Spiagge d'acqua dolce in Friuli: ecco dove fare il bagno

  • Cinque camminate facili a Udine e dintorni, alla ricerca del fresco

  • Friuli circondato dalla paura: in Slovenia reintrodotta la quarantena, in Veneto restrizioni da lunedì

  • Coronavirus, aumentano anche in Fvg i positivi e nuovi contagi

  • Aumentano i contagi in Croazia: Lubiana pensa a toglierla dall'elenco dei paesi "sicuri"

Torna su
UdineToday è in caricamento