Determinata e sensibile alle esigenze dei cittadini. Il nuovo questore Manuela De Bernardin si è insediata a Udine

Attenta alle collaborazioni e al confronto tra le parti, vorrebbe che Borgo Stazione tornasse un luogo pienamente vissuto dagli udinesi

Il nuovo questore di Udine Manuela De Bernardin

Manuela De Bernardin Stadoan, 57 anni, è il nuovo questore di Udine. Si è insediata oggi prendendo il posto di Claudio Cracovia. «Sono molto fiera di questo incarico - ha spiegato - perché Udine è una provincia grande, una realtà complessa che va dalla montagna al mare, ha un confine, una squadra di serie A una realtà industriale. È una sfida importante e un'opportunità. Sono molto contenta. Spero di fare bene».

Il curriculum

Manuela De Bernardin Stadoan, bellunese d’origine, ha già stata vicario del questore di Pordenone e negli ultimi quattro anni ha diretto il compartimento di Polizia ferroviaria Veneto di Venezia. De Bernardin, dopo la laurea in giurisprudenza, ha iniziato la carriera nella polizia nel 1988. Prima alla Questura di Belluno, dove ha diretto la divisione di polizia amministrativa e la squadra mobile. Dal 1997 ha diretto il commissariato di pubblica sicurezza di Cortina d’Ampezzo, incarico che l'ha impegnata per dieci anni. Per quattro anni, dal 2007 al 2011, ha prestato servizio in Questura a Venezia, dirigendo la Divisione Anticrimine. 

Il suo motto

«Credo molto nelle collaborazioni, nella serenità e nella pace sociale del confronto», ha affermato la De Bernardin, sottolineando come «più teste che ragionano su un problema lo affrontano meglio e danno migliori garanzie di riuscita». Sul fatto di essere la prima donna incaricata come questore di Udine preferisce sorvolare. «Uomini e donne sono uguali, e considero questo nuovo incarico una grande sfida non a causa del mio genere ma per il ruolo di responsabilità che ho».

La sua visione di Udine 

«Non conoscevo la città prima di ora, ma arrivo dopo un bravo questore come Cracovia del quale intendo seguire le orme. Mi sento tranquilla, in un ambiente che lavora bene e che ha appena concluso un'importante operazione che ha liberato una parte della città dallo spaccio. Il mio obiettivo è quello che la città si riappropri di quella zona dal punto di vista sociale». Il riferimento è a Borgo Stazione, che il nuovo questore vorrebbe di nuovo al centro di iniziative sociali come poteva essere la festa delle Magnolie.

Combattere il crimine insieme ai cittadini

«Vorrei che la cittadinanza fosse parte attiva nella sicurezza, che pensasse a un'autotutela per evitare di cadere vittima di reati, segnalando situazioni sospette e tornando a vivere i luoghi della città liberati dallo spaccio senza paura, ma ricostruendo la tranquillità della convivenza». 

Potrebbe interessarti

  • Contributi per la casa, ecco le nuove regole

  • Le piscine a Udine e dintorni: dove andare per rinfrescarsi in acqua

  • Malga Montasio: tutto quello che c'è da sapere

  • Immobiliare: Udine, Lignano e Carnia trainano il mercato

I più letti della settimana

  • Scossa di terremoto in Friuli

  • Scossa di terremoto in Carnia, la terra trema ancora una volta

  • Violenza sessuale su una bambina di 9 anni in un locale del Cividalese

  • Mette in vendita la sua auto e si ritrova con 10mila euro in meno in tasca

  • Rubano 3mila euro di birra e cibo alla sagra e si bevono quasi tutto, denunciati

  • Auto a ruote all'aria per un brutto incidente

Torna su
UdineToday è in caricamento