Mais Ogm: dissequestrato il campo coltivato da Fidenato

La Procura della Repubblica di Udine ha disposto il provvedimento. Terminata la stagione del mais non sussiste più il pericolo di reiterazione del reato

La Procura della repubblica di Udine ha disposto oggi il dissequestro dei campi di Colloredo di Monte Albano su cui l'agricoltore e leader di Futuragra, Giorgio Fidenato, aveva seminato mais Ogm della Monsanto.

Le piante erano state distrutte a luglio in occasione del sequestro eseguito dagli uomini del Corpo forestale statale e regionale. Ora, terminata la stagione per la semina del mais, la Procura ritiene che non sussista più il pericolo di reiterazione del reato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il provvedimento verrà notificato all'agricoltore e ai due proprietari del terreno. Il 19 settembre prossimo è fissata invece la data dell'udienza al Tribunale del riesame a cui si erano rivolti i tre indagati contro il provvedimento di sequestro e distruzione delle piante, firmato d'urgenza dal pm e successivamente convalidato dal Gip.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prova la moto da cross in cortile e perde la vita

  • Un malore improvviso la stronca a 31 anni, muore giovane mamma

  • Nuovo test per il coronavirus: la scoperta all'ospedale di Udine

  • Le fabbriche riaprono in deroga e i sindacati insorgono: proclamato lo stato di agitazione

  • Fingono di pagare la piscina ma incassano davvero il resto, denunciate per truffa

  • Al supermercato con naso e bocca coperti, l'ultima ordinanza di Fedriga

Torna su
UdineToday è in caricamento