Fidanzati si feriscono con dei coltelli durante una lite, denunciati entrambi

La donna si è fatta medicare al pronto soccorso di Monfalcone, che ha allertato i carabinieri a causa delle lesioni derivate da violenza

Due fidanzati litigano violentemente durante la notte, ferendosi reciporcamente con delle armi da taglio. Lei decide di farsi medicare in pronto soccorso e così scattano gli accertamenti che portano alla denuncia di entrambi

I fatti

È quanto accaduto l'altro ieri a una coppia residente a Pozzuolo del Friuli, da poco convivente. Pare che alla base del litigio ci siano stati motivi passionali, evidentemente sufficienti ad accendere la discussione tra i due tanto da indurli a usare dei coltelli per colpirsi a vicenda. La donna si è così recata al pronto soccorso di Monfalcone per farsi medicare e, una volta giunta lì e valutate le lesioni giudicate derivanti da violenza, sono stati allertati i carabinieri. Verificati i fatti, i militari dell'Arma si sono così recati nell'abitazione di Pozzuolo del Friuli accertandosi delle condizioni dell'uomo che, dopo aver ammesso la lite, è stato giudicato non bisognoso di cure.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lei urina di fronte alla vetrina del ristorante all'ora dell'aperitivo, lui sfonda una porta

  • Tragedia a San Domenico, Francesca perde la vita a soli 23 anni

  • Il giovane udinese che vizia di lusso vintage Chiara Ferragni: la storia di Massimo

  • Via tutti gli ombrelloni dalla spiaggia libera a Lignano

  • Grave incidente nella Bassa, motociclista cade e s'incastra sotto il guardrail

  • Si sveglia per un malore, si accascia e muore, la vittima è un 55enne

Torna su
UdineToday è in caricamento