Litiga con la ex fidanzata "per gelosia" e viene condannato a più di un anno

Un giovane di 25 anni era imputato per i reati di violenza privata, rapina e lesioni. La ragazza lamentava che le fosse stato strappato il cellulare di mano e di aver subito un graffio

Litiga con l'ex fidanzata e le strappa di mano il cellulare. Un giovane di nazionalità albanese, 25enne residente in città, è stato condannato per questo gesto a un anno, 4 mesi e 10 giorni di reclusione e 300 euro di multa. La pena è sospesa con la condizionale. I reati contestati erano quelli di violenza privata, rapina e lesioni. La sentenza è stata pronunciata ieri dal gup del tribunale di Udine Emanuele Lazzaro. I fatti risalgono al marzo del 2014.

L’EPISODIO. I due giovani si erano incontrati quando la ragazza usciva da un bar dove era in compagnia di amici. Il giovane l'aveva seguita per chiarire la loro situazione sentimentale, ma di fronte al diniego di lei la situazione era presto degenerata. Secondo il racconto della ragazza, quando lei aveva preso in mano il cellulare per chiamare la Polizia lui l'avrebbe minacciata e, strappandole il telefono, le avrebbe provocato anche un graffio alla mano. Per la difesa del giovane, che ha ricondotto il caso a una lite tra ex fidanzati per motivi di gelosia, sarebbe mancato il dolo. Il ragazzo, convinto ci fosse un altro fra loro due, le avrebbe preso il telefono per investigare nell'attività di sms e telefonate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Taylor Mega fa il dito medio alla Polizia, cacciata in diretta da Canale 5

  • Pianista prodigio friulana a 10 anni rappresenterà l'Italia ad Amburgo

  • Decine di chili di pesce e carne scaduti al ristorante e serviti ai clienti

  • AAA Gestore di rifugio montano cercasi

  • Addio al dottor Sacco, per anni un riferimento del reparto di oncologia

  • A Udine Rc auto più basse del 7%: il record va a una donna che guida una Yaris

Torna su
UdineToday è in caricamento