Restyling del verde pubblico a Lignano con nuovi alberi e aiule

Investimento di 80 mila euro. Verranno sostituite le piante abbattute per il maltempo e a fine ciclo vegetativo. A Lignano Riviera 2000 nuove specie

300 nuovi alberi ad alto fusto nelle vie e nei parchi pubblici, 2000 piante provenienti dai vivai forestali nella sola Lignano Riviera e, ancora, nuove aiuole e lavori di potatura e pulizia lungo i viali della città. E' tempo di restyling per il verde urbano nella località balneare friulana. La giunta comunale di Lignano Sabbiadoro ha deciso infatti di investire oltre 80 mila euro per l’implementazione delle alberature stradali. Molte infatti risultano essere le piante che sono state abbattute a causa di eventi atmosferici, incidenti stradali o per il raggiungimento della fine del loro ciclo vegetativo. Con un intervento che, a macchia di leopardo coinvolgerà la maggior parte dei viali alberati, questi “buchi” verranno colmati con la piantumazione di nuove essenze. Un lavoro articolato che comprenderà la trivellazione delle numerose ceppaie presenti lungo le vie e la predisposizione dei marciapiedi per l’accoglimento delle piante per uniformare i filari.

Lungo via Latisana verranno così sostituiti i residui aceri ormai a fine vita, con nuovi aceri rossi, a completare il lavoro iniziato lo scorso anno. Entro i primi mesi del 2015 saranno poi messi a dimora oltre 300 alberi ad alto fusto lungo le vie cittadine e nei parchi pubblici. 2000 invece, le piante provenienti dai vivai forestali che verranno collocate per rimboschire le ampie fasce verdi di Lignano Riviera: si tratterà di piante endemiche della zona, ovvero ontani, frassini, pini e tamerici. Nuove aiuole saranno quindi realizzate in alcune rotatorie del comune. In particolare ne sorgerà una ex novo con piante arido siccitose a ridotta manutenzione nella rotonda di via Annia. Parallelamente la squadra di manutentori del verde del Comune ha già iniziato le operazioni di potatura e pulizia delle migliaia di piante che costituiscono il grande patrimonio arboreo della località.

Il periodo autunnale è infatti il più indicato per i lavori di manutenzione del verde e, a questo proposito, l'assessore ai lavori pubblici Manuel Rodeano invita i cittadini a provvedere alla potatura  delle siepi che dovessero debordare oltre le recinzioni delle proprietà private sulla pubblica via, rendendo disagevole la circolazione sui marciapiedi.  “La mancata ottemperanza – ricorda l'assessore - comporta sanzioni così come previste dal Codice della Strada”. Con l’avvicinarsi dell’inverno inoltre, è opportuno, ricorda l'amministrazione, verificare all’interno dei fondi privati, la presenza di nidi di processionaria thaumetopoea pityocampa, che vanno eliminati manualmente mediante asportazione del ramo infestato, ponendo la massima attenzione ed adottando tutte le precauzioni, per non entrare in contatto con i bruchi la cui peluria è estremamente urticante e pericolosa per l’uomo e gli animali domestici.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo a terra in viale Volontari della Libertà

  • Accoltellamento in via Scrosoppi, ferita una ragazza dopo una lite

  • Schianto mortale nella Bassa, perde la vita un 26enne

  • È friulano il miglior tiramisù d'Europa

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

  • È ritornato il giustiziere delle piste ciclabili, avvistato oggi a rigare le auto parcheggiate

Torna su
UdineToday è in caricamento