Dopo 8 mesi, completati con le luci al led i lavori di piazza Patriarcato

Via Manin sarà il nuovo ingresso all'area pedonale della città. Fra qualche settimana sarà posizionata anche la telecamera anti furbetti. L'intervista all'assessore alla mobilità, Enrico Pizza

Praticamente conclusi i lavori per la sicurezza di piazza Patriarcato. Dopo 8 mesi di cantiere, il doppio del tempo preventivato inizialmente, è stato ridisegnato e consegnato alla città il nodo di collegamento tra piazza Primo Maggio, viale Ungheria, via Treppo e via Manin.  Un tassello fondamentale per la Giunta Honsell in vista della pedonalizzazione del cuore della città e del fatto che porta Manin diventerà sempre di più la porta Est del trasporto pubblico locale, ovvero, lo spartiacque dove fermeranno sempre più linee del bus. L'intenzione è infatti quella annunciata tempo fa, di spostare la linea 1 e la linea 3 sull'asse di viale della Vittoria e viale Ungheria. Ancora in fase di valutazione, invece, l'utilizzo della navetta verso piazza Libertà e la discussa via Mercatovecchio. Costo totale dell'operazione? Poco oltre i 130mila euro messi a bilancio lo scorso aprile. Il progetto, modificato leggermente in corso d'opera, ha visto la riorganizzazione dell'incrocio attraverso la rimodellazione della pavimentazione e delle isole spartitraffico (per cui sono state usate parzialmente pietre di recupero) e il mantenimento pressoché inalterato della sede viaria. 

pizza.enrico-2"Quello di piazza Patriarcato era un incrocio con troppi incidenti - ha dichiarato l'assessore alla Mobilità Enrico Pizza-. Tant'è che era stato addirittura inserito fra i 15 incroci più pericolosi di Udine in una nostra black-list. Purtroppo il cantiere è stato un po' travagliato. Ha subito dei contrattempi a causa di diversi imprevisti (su tutti, la sovrapposizione con dei lavori della Cafc) e alcune modifiche progettuali (quello ad esempio inerente la pedana per la salita e la discesa dei disabili). Siamo intervenuti sulle criticità riscontrate migliorando lo snodo e garantendo maggiore sicurezza ai pedoni, anche con l'utilizzo delle nuove luci al led posizionate sull'asfalto. Le abbiamo accese per la prima volta ieri notte e devo dire che sono molto utili, oltre che belle. Fanno parte di un primo intervendo sperimentale in città. Possiamo dire che il cantiere sta finalmente per essere consegnto. Ora mancano solo alcuni segnali orizontali, dei paletti che verranno posti sui marciapiedi a tutela dei pedoni e i lavori per le pensiline della fermata del bus. Entro metà dicembre -ha concluso l'assessore- verrà aggiudicata la ditta che posizionerà la telecamera "anti furbetti" , a tutela della Ztl, che verrà posta poco dopo lingresso in via Manin".

  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piano cottura a induzione: come funziona e quali sono i vantaggi?

  • La "speranza per Maria" si è spenta in maniera tragica

  • Incidente all'alba, muore una mamma mentre accompagna la figlia a scuola

  • Taylor Mega ubriaca in diretta tv: "sono friulana, l'alcol dovrei reggerlo"

  • Incidente mortale, grave una 25enne barista a Lignano

  • "4 Ristoranti", le prime indiscrezioni su quello che è piaciuto di più ad Alessandro Borghese

Torna su
UdineToday è in caricamento