Lavoratori in nero in cantiere, uno era pure irregolare: multa di 12mila euro

Sanzionato il titolare di un'impresa edile che ha allestito un cantiere nel Medio Friuli

Tre lavoratori in cantiere tutti "in nero". In più uno di loro è risultato essere irregolare sul territorio nazionale e già colpito da un provvedimento di espulsione emesso da parte del Questore di Udine. La situazione è emersa in seguito a un controllo effettuato dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Udine e da quelli del Nucleo Ispettorato del Lavoro friulano, effettuato in un cantiere di Codroipo, dove vengono effettuati lavori di ristrutturazione di un immobile destinato a diventare un locale pubblico.

Le sanzioni

Al termine del controllo il titolare dell’impresa edile, un cittadino albanese 35enne residente in provincia, è stato denunciato in stato di libertà per aver impiegato cittadini stranieri privi di permesso di soggiorno, sanzionato per 12mila euro per avere impiegato lavoratori in nero e colpito da provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale per aver impiegato lavoratori abusivi in misura superiore al 20% rispetto al totale della forza lavoro.

False generalità

Il cittadino marocchino, invece, oltre ad essere stato denunciato in stato di libertà per non aver ottemperato al provvedimento di espulsione, è stato denunciato anche per aver dichiarato false generalità ai militari al momento della sua identificazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piano cottura a induzione: come funziona e quali sono i vantaggi?

  • La "speranza per Maria" si è spenta in maniera tragica

  • Incidente all'alba, muore una mamma mentre accompagna la figlia a scuola

  • Minorenne al volante per un giro con sette amici si schianta e muore a 15 anni

  • Taylor Mega ubriaca in diretta tv: "sono friulana, l'alcol dovrei reggerlo"

  • Incidente mortale, grave una 25enne barista a Lignano

Torna su
UdineToday è in caricamento