Si nascondeva da 10 anni, latitante catturato a Bratislava

È accusato di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina: è stato rintracciato dopo un'indagine dei carabinieri di Udine

Bratislava

E' stato catturato giovedì scorso a Bratislava, all’esito di un indagine diretta dal Procuratore Aggiunto della Procura della Repubblica di Udine, dott. Raffaele Tito e condotta dai Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale udinese, il latitante D.J., 27enne slovacco e pregiudicato.

A suo carico la Procura della Repubblica friulana aveva emesso un Ordine di Carcerazione per l’espiazione di una pena definitiva di anni 1, mesi 7 e giorni 77 di reclusione nonché la pena pecuniaria di 45.000 euro, perchè  colpevole del reato di favoreggiamento all’immigrazione clandestina: i fatti erano stati accertati a Tarvisio nell’anno 2006, in ordine al quale era stato definitivamente condannato.

Le indagini, svolte dal Nucleo Investigativo di Udine, sotto la costante direzione dell’Autorità Giudiziaria friulana e con il coordinamento e supporto strategico dei Servizi Interpol e S.I.RE.N.E. del Ministero dell’Interno, hanno consentito di localizzare il ricercato nel paese natio dove tentava di sfuggire alla giustizia italiana. Lì è stato invece tratto in arresto dalla locale polizia in collaborazione con i colleghi dell’INTERPOL che ne provvederanno all’estradizione in Italia per scontare la pena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Minorenne al volante per un giro con sette amici si schianta e muore a 15 anni

  • Chi era Daniele Burelli: aveva una passione profonda per le auto e i motori

  • Incidente all'alba, muore una mamma mentre accompagna la figlia a scuola

  • Taylor Mega ubriaca in diretta tv: "sono friulana, l'alcol dovrei reggerlo"

  • "Non fate il suo stesso errore", così la famiglia Burelli ricorda il ragazzo e lancia un appello

  • Incidente mortale in piazzale D'Annunzio, perde la vita una donna

Torna su
UdineToday è in caricamento