La Cri sceglie Premariacco per la nuova sede

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Nuova sede per la Croce Rossa Italiana Comitato Provinciale di Udine che sceglie definitivamente Premariacco. Dopo il susseguirsi di voci che indicavano altre possibili soluzioni, mercoledì scorso il Presidente Sergio Meinero ed il Sindaco Roberto Trentin hanno sottoscritto l'atto che assegna per 10 anni in comodato alla CRI di Udine, porzione dell'ex scuola elementare della frazione di Orsaria.

Una grande opportunità per Premariacco ed in particolar modo per la frazione che diventerà centro di riferimento per servizi alla persona ed ai malati. "Ci occupiamo di trasporto infermi, assistenza ad eventi sportivi, emergenza ed ambulatorio infermiere volontario oltre alla distribuzione di viveri e vestiario agli indigenti - afferma il Presidente del Comitato Provinciale Meinero - tutto in forma volontaria, ed abbiamo accolto con entusiasmo l'apertura dell'Amministrazione di Premariacco per la messa a disposizione in comodato dei locali".

"Quando il consigliere di Comitato e delegato di area VI Nicola De Grassi, ci ha chiesto la disponibilità di spazi, non abbiamo avuto dubbi sulla risposta - afferma l'Assessore alla Sanità Silvia Riosa - gli incontri si sono svolti rapidamente ed in breve sono stati individuati i locali idonei per la nuova sede".

La convenzione offrirà servizi gratuiti ai cittadini ed alle associazioni del nostro comune: dall'infermiere volontario per le medicazioni, all'ambulanza durante le manifestazioni sportive. L'organizzazione di corsi di primo soccorso ed il servizio di trasporto infermi con le ambulanze invece saranno a disposizione di privati ed aziende di tutto il territorio, questi a titolo oneroso.

"In alcuni giorni della settimana, le ambulanze effettueranno anche il servizio del 118, in convenzione con le Aziende Sanitarie Locali, garantendo così un intervento immediato sul nostro comune - queste le parole del Sindaco Trentin - siamo felici di essere stati in grado di soddisfare le richieste della CRI, consapevoli che un'opportunità come questa non doveva essere persa ed un proficuo lavoro di gruppo ci ha premiati"

Torna su
UdineToday è in caricamento