"A scuola sul fiume" con Italia Nostra e il consorzio Ledra Tagliamento

Visita di un  gruppo di ragazzi alle opere di presa delle rogge di Palma, Udine e Cividina. Il vice presidente di Italia Nostra Udine, Cragnolini: “Collaboreremo anche in futuro per divulgare i valori di tutela dell’ambiente”

Collaborazione tra Italia Nostra, sezione di Udine, e il Consorzio di Bonifica Ledra Tagliamento. L’associazione nazionale per la tutela del patrimonio storico, artistico e naturale italiano, ha organizzato infatti nei giorni scorsi una giornata “A scuola sul fiume” per conoscere il patrimonio naturale locale e le modalità con cui esso viene custodito.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con tale obiettivo è stata scelta la meta delle opere di presa delle Rogge di Palma, Udine e Cividina a Zompitta (Reana del Rojale), progettate e gestite dal Consorzio presieduto da Dante Dentesano. Nell’occasione, ad illustrare ai ragazzi le modalità di gestione della presa e di utilizzo dell’acqua per l’irrigazione delle colture da parte del Consorzio di Bonifica è stato il tecnico Stefano Miconi. “Anche per il futuro auspichiamo di poter collaborare – ha scritto il vice presidente della sezione udinese di Italia Nostra, Gabriele Cragnolini – per la divulgazione dei valori di tutela e di conoscenza del territorio specie tra le giovani generazioni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aria salubre e sicura con la corretta manutenzione dei climatizzatori

  • La Croazia apre anche ai turisti italiani: chiarita la posizione del Paese

  • Un grande bar all'aperto: ecco la nuova Piazza San Giacomo a Udine

  • Coronavirus: quattro contagi in più a Udine, dodici in tutta la regione

  • Apre un nuovo locale: la focacceria Mamm si amplia e inaugura un forno bistrot

  • Finestrini sfondati: "Le forze dell'ordine si occupino di quello per cui le paghiamo, non di multe ai locali"

Torna su
UdineToday è in caricamento