Tre pacchetti di sigarette al giorno a 84 anni, allarme intossicazione

Un anziano di Gemona è stato condotto in ospedale, ma a parte qualche valore anomalo le sue condizioni di salute sono buone

Troppe sigarette, si parla di tre pacchetti al giorno, che agli occhi delle persone che lo incontrano al centro anziani fanno addirittura pensare a un’intossicazione da monossido di carbonio, il gas killer che recentemente a Dignano ha mietuto due vittime.

La visita in ospedale

 La vicenda ha coinvolto un 84enne di Gemona del Friuli, visitato nel pomeriggio di ieri all’ospedale della cittadina pedemontana. L’allarmismo creatosi ha fatto in modo che venisse visitata anche la sua badante, ma in entrambi i casi - a parte qualche valore anomalo per l’anziano, ma visto l’abuso di “bionde” era prevedibile - i soggetti sono stati dimessi subito

Casa impregnata di fumo

Il sopralluogo svolto dalle forze dell'ordine nell'abitazione - Vigili del fuoco e Carabinieri della Compagnia di Tolmezzo, comandata dal capitano Diego Tanzi - ha subito escluso la presenza del monossido. Ed ha escluso anche il malfunzionamento di stufe o cucine a gas. I sospetti, visto anche il forte odore stantio di sigaretta, si sono quindi subito indirizzati - a ragione - sulla passione per il fumo del padrone di casa
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiude il Caffè dei Libri. Per i titolari è stato "un incubo crudele"

  • Locale da incubo invaso dai topi e dai loro escrementi

  • Il Malignani rischia la chiusura: scuola, Comune e sindacato uniti per evitarlo

  • Scomparso tra Sappada e Forni Avoltri, trovato il corpo nel letto del Piave

  • AAA Gestore di rifugio montano cercasi

  • Pianista prodigio friulana a 10 anni rappresenterà l'Italia ad Amburgo

Torna su
UdineToday è in caricamento