Intitolato a Nadia Orlando il nuovo centro d'ascolto per le donne vittime di violenza

"Il sorriso di Nadia", questo il nome della nuova sede d'ascolto "rosa" inaugurato ieri a San Daniele alla presenza dell'assessore regionale Barbara Zilli. Tanti i comuni che hanno supportato l'iniziativa per dire basta alla violenza sulle donne

Il taglio del nastro

"Quello che è accaduto a Nadia e alle tante vittime di femminicidio è ciò che di più atroce e ingiusto possa accadere a una giovane donna: abbiamo il dovere di essere consapevoli dei rischi che corrono le donne e di far crescere nei nostri ragazzi a casa, nell'ambiente scolastico e nella comunità con un senso di responsabilità e di rispetto per le donne fin dalla tenera età; abbiamo il dovere di stare vicino a chi, magari, tra i silenzi, tradisce un momento di difficoltà e di ascoltare con la sensibilità che ha una mamma i segni del disagio".

Lo ha affermato l'assessore regionale del Friuli Venezia Giulia Barbara Zilli all'inaugurazione a San Daniele della nuova sede del Centro Risorsa Donna.  Il centro, esistente dal 2002, vede oggi una nuova ubicazione con spazi dedicati e una maggior funzionalità per garantire anche il massimo della privacy alle sue utenti.

Il centro

Nato nel 2002 dalla volontà dei Comuni del territorio della Collinare di offrire un servizio  alle donne che affrontavano periodi di difficoltà e necessitavano dunque di un sostegno psicologico e/o legale, dopo l'omicidio del luglio 2017 di Nadia Orlando il Centro viene intitolato "Il sorriso di Nadia".

Oggi grazie al Comune di San Daniele del Friuli il Centro è situato in via Mazzini, in una nuova sede più accogliente continuando, allo stesso tempo, a garantire la riservatezza alle utenze. Tanti i Comuni che hanno aderito all'iniziativa e dato il proprio contributo per la realizzazione del nuovo centro: Buja, Dignano, Coseano, Fagagna, Flaibano, Forgaria nel Friuli, Moruzzo, Ragogna, Rive d'Arcano, San Vito di Fagagna, Treppo Grande e la stessa San Daniele.

Presenti alla cerimonia, i genitori di Nadia Orlando, che hanno donato gli arredi oltre all'Amministrazione comunale di San Daniele e all'assessore Barbara Zilli.

Impossibile trattenere la commozione, in un momento in cui la violenza sulle donne torna ad essere trisate protagonista delle prime pagine dell'informazione nazionale.

ddca48b4-5c29-40ce-8e9c-c3ec9eacb435-2

Il ringraziamento

Il ringraziamento di Zilli, commosso, è andato alle amministrazioni comunali, ma soprattutto "alle volontarie, a tutte le persone che con la loro professionalità saranno coinvolte nel centro, uno strumento prezioso per questo territorio".

"Il tempo che sottraiamo a noi stessi e alla famiglia per offrirlo al prossimo costa, ma ci rende forti e ci permette di vivere in una comunità in grado di uscire da qualsiasi situazione buia: con questo impegno faremo il vero tributo al sorriso di Nadia", ha concluso Zilli.

7e999813-c07b-444a-9e9b-9a88070e6daa-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dà fuoco al marito cospargendolo di benzina, è madre di due ragazzi udinesi

  • Delitto Orlando, Mazzega si è suicidato

  • Schianto mortale sulla Ferrata, perde la vita a soli 22 anni

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Terrore in pasticceria, i clienti si nascondono in bagno

  • Lorenzo, una vita spezzata a soli 22 anni

Torna su
UdineToday è in caricamento