Perdite d'acqua all'ospedale di Gemona: è nuovamente emergenza

A denunciare il problema, già vissuto in passato, il consigliere comunale Andrea Palese

Una segnalazione per denunciare come il problema delle infiltrazioni all'interno dell'ospedale di Gemona del Friuli non sia ancora risolto. Con una lettera indirizzata a Paolo Benetollo, direttore dell'AAS3, e per conoscenza al Sindaco di Gemona, Andrea Palese consigliere comunale della città pedemontana segnala le problematiche ancora irrisolte all'interno della struttura ospedaliera. 

Il problema

"Si tratta di un problema che avevo già segnalato e lamentato con due precedenti interrogazioni al Sindaco di Gemona- racconta Andrea Palese, consigliere comunale di Gemona del Friuli - rispettivamente in data 18.08.2015 e in data 11.07.2017. Purtroppo al verificarsi di  temporali di una certa intensità o nei casi di periodi prolungati di pioggia, alcuni locali sono oggetto di pesanti infiltrazioni d'acqua meteorica, rendendoli temporaneamente inagibili, costringendo il personale a fronteggiare la problematica con mezzi di fortuna: secchi e lenzuola, segnalando con cartelli le zone allegate".

Gli interventi

"Si tratta di un problema noto alla direzione - rappresentata dal dottor Pier Paolo Benetollo direttore dell'AAS 3 - che in risposta alla mia prima interrogazione, con nota del 18.09.2015, riconosceva espressamente la necessità di realizzare un intervento urgente, evidenziando come “negli atti di pianificazione aziendale, specificatamente per gli interventi edili ed impiantistici in conto capitale, è previsto uno stanziamento di complessivi € 600mila per la realizzazione della nuova copertura a falda inclinata del punto ospedaliero di Gemona del Friuli”; intervento che era stato  già deliberato dalla Conferenza dei Sindaci nel dicembre 2012 con l'approvazione del PAL 2013. A marzo 2017, con oltre un anno e mezzo di ritardo rispetto al programma aziendale, sono stati avviati i lavori di rifacimento della copertura dell'ospedale, con un impegno di spesa di 600 mila euro. Purtroppo, nonostante la realizzazione dei lavori, continuano a verificarsi episodi di allagamento che interessano alcuni corridoi e le zone degli ambulatori". "A tal fine - conclude Palese - chiedo al direttore di assumere le necessarie determinazioni volte alla soluzione della problematica, verificando in particolare quali siano le cause e se le infiltrazioni derivino da vizi di una cattiva esecuzione dei lavori, ovvero dall'utilizzo di materiali inidonei.

I possibili vizi nell'esecuzione dei lavori

Se così fosse, La invito a valutare e ad assumere - entro i termini previsti per Legge - l'adozione di tutte le misure più idonee, anche nei confronti di chi ha realizzato l'intervento manutentivo in parola.Ritengo urgente e necessario intervenire quanto prima per eliminare alla radice il problema che ormai si sta procrastinando dal lontano 2012, atteso che la puntuale e corretta manutenzione degli immobili ospedalieri deve rappresentare una delle priorità nella programmazione della Direzione dell'Azienda. Non ritengo infatti più tollerabile questa situazione di precarietà, indecorosa per una struttura ospedaliera di recente costruzione, come quella di Gemona, che offre alla cittadinanza un servizio pubblico di primaria importanza".

Potrebbe interessarti

  • Contributi per la casa, ecco le nuove regole

  • Le piscine a Udine e dintorni: dove andare per rinfrescarsi in acqua

  • Malga Montasio: tutto quello che c'è da sapere

  • Immobiliare: Udine, Lignano e Carnia trainano il mercato

I più letti della settimana

  • Scossa di terremoto in Friuli

  • Scossa di terremoto in Carnia, la terra trema ancora una volta

  • Violenza sessuale su una bambina di 9 anni in un locale del Cividalese

  • Mette in vendita la sua auto e si ritrova con 10mila euro in meno in tasca

  • Rubano 3mila euro di birra e cibo alla sagra e si bevono quasi tutto, denunciati

  • Auto a ruote all'aria per un brutto incidente

Torna su
UdineToday è in caricamento