Più personale per la Polizia postale di Udine

Dopo anni di segnalazioni, gli uffici della polizia postale regionale vedranno aumentare il numero di dipendenti per contrastare i crimini informatici

Dopo anni di battaglie, il progetto di valorizzazione della Polizia Postale e delle Comunicazioni porterà ad un incremento del personale della Sezione Polizia Postale e delle Comunicazioni di Udine.

Esprimiamo grande soddisfazione dopo più di un lustro di vere e proprie battaglie portate avanti solo dal SAP: possiamo finalmente dire che la Polizia Postale e delle Comunicazioni è salva. Il nostro intervento è avvenuto con ogni mezzo e a tutti i livelli per contrastare i tagli di personale e scongiurare le definitive chiusure di 54 Sezioni provinciali (addirittura 75 nel primo progetto). Abbiamo fatto pubbliche denunce e campagne di sensibilizzazione, fino a coinvolgere soggetti politici e organi di Governo.

Le cose hanno cominciato a cambiare da quando è stato inserito nel programma di Governo il blocco della prevista chiusura dei presidi di Polizia e la valorizzazione della Polizia Postale e delle Comunicazioni. Decisiva la determinazione dell’allora Sottosegretario Molteni per il radicale cambio di prospettiva del Dipartimento della P.S. sull’importanza della Polizia Postale nel contrasto ai reati informatici da cui nasce il potenziamento del settore elaborato. Si è passati in meno di un anno dalla realtà di Sezioni “virtuali”, cioè azzerate o con appena due o tre operatori, al progetto di 73 Sezioni per la sicurezza cibernetica ognuna con 14 unità: questa prospettiva è indice di una improvvisa sensibilità alla questione, di una vera inversione di tendenza. La Polizia Postale e delle Comunicazioni contrasta prevalentemente i crimini informatici.

Tagliare e chiudere questi uffici avrebbe significato lasciare spazio ai criminali che in questo settore sono in continua crescita. Siamo soddisfatti di essere riusciti a far comprendere che le logiche di sicurezza devono prevalere su quelle dei ragionieri di stato, abituati solo a tagliare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A livello locale

Per quanto riguarda la realtà locale, negli ultimi anni si è verificato il dimezzamento dell’organico della Sezione Polizia Postale e delle Comunicazioni di Udine, dalle originali 15 unità alle attuali 8 unità e quindi il nuovo progetto porterebbe a 14 i colleghi operanti.
Analoga problematica coinvolge anche gli altri uffici della Polizia Postale e delle Comunicazioni della regione che vedono Gorizia con attuali 8 unità e Pordenone con addirittura 4 unità. Ogni Sezione, all’interno dell’incremento d’organico, otterrebbe 2 ispettori tecnici ad
alta specializzazione informatica. L’implementazione degli altri uffici della Regione porterebbero ad agevolare il lavoro della Sezione Polizia Postale e delle Comunicazioni di Udine che attualmente si trova impegnata a sopperire anche alle mancanze di organico delle altre provincie limitrofe.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • 15 luoghi da non perdere in Friuli Venezia Giulia

  • Cinque camminate facili a Udine e dintorni, alla ricerca del fresco

  • Friuli circondato dalla paura: in Slovenia reintrodotta la quarantena, in Veneto restrizioni da lunedì

  • Tragedia a San Domenico, Francesca perde la vita a soli 23 anni

  • Coronavirus, aumentano anche in Fvg i positivi e nuovi contagi

  • Il giovane udinese che vizia di lusso vintage Chiara Ferragni: la storia di Massimo

Torna su
UdineToday è in caricamento